Ravenna, chiedevano agevolazioni pubbliche senza averne diritto

Ravenna, chiedevano agevolazioni pubbliche senza averne diritto

Ravenna, chiedevano agevolazioni pubbliche senza averne diritto

RAVENNA - Come spesso accade c'è anche chi, senza averne titolo, prova a garantirsi tariffe agevolate e in casi particolari addirittura l'esonero dal pagamento dei servizi di nido d'infanzia e pre- post scuola, documentando fittiziamente redditi inferiori a quelli realmente posseduti. Se ne è accorto addirittura il sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci, che ha chiesto l'intervenento della Guardia di Finanza per metter fine all'indebita fruizione di agevolazioni pubbliche.

 

Al termine degli accertamenti i finanzieri hanno appurato che i richiedenti le prestazioni in argomento avevano omesso di denunciare la disponibilità di conti correnti, di obbligazioni e di partecipazioni in società ed avevano autocertificato redditi IRPEF inferiori a quelli realmente posseduti.

 

I responsabili sono stati segnalati all'Autorità Giudiziaria per i reati di falso ed indebita fruizione di agevolazioni pubbliche. La Guardia di Finanza ha segnalato le irregolarità anche al Comune per il recupero delle somme non introitate sulla base di benefici non spettanti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -