Ravenna, Cmc sponsor di due squadre ravennati

Ravenna, Cmc sponsor di due squadre ravennati

Ravenna, Cmc sponsor di due squadre ravennati

RAVENNA - Nella nuova stagione sportiva Cmc accompagnerà due squadre ravennati nelle rispettive massime divisioni: la Robur, oggi ribattezzata Cmc Ravenna, che arriva alla serie A dopo un bellissimo campionato, e Riviera di Romagna, la squadra di calcio femminile, nata solo un anno fa dalla fusione delle compagini ravennate e cervese e già approdata alla massima serie.

 

Il sostegno della cooperativa non si ferma allo sport professionistico, in quanto impegnata anche nello sport di base e amatoriale, rivolto in particolare ai giovani. L'elenco delle attività è davvero ampio: dai canottieri alla pallavolo femminile, dal nuoto all'atletica, dalla spada al ciclismo. E ancora il football americano ed il baseball, la vela e il judo, il tennis ed il basket, per un impegno che oramai ha raggiunto importi considerevoli.

 

"Sostenere lo sport - dice il presidente, Massimo Matteucci - è per noi una scelta di valore. Vuol dire affermare concretamente quei principi di responsabilità sociale che fanno parte della nostra lunga storia. Lo sport, soprattutto giovanile, resta infatti uno dei principali strumenti di integrazione, coesione sociale, crescita civile di una comunità, aiuta a diventare grandi.

E lo sport è per noi importante anche all'interno dell'azienda. Le varie attività della nostra polisportiva da oltre 30 anni raccolgono l'adesione di tanti nostri soci e dipendenti e quest'anno, a settembre, vorremmo festeggiare con un appuntamento che coinvolga tutta la città".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo consapevoli - dice ancora Matteucci - che la crescita economica va di pari passo con la solidarietà e che remunerare economicamente i nostri soci non ci esime dall'essere parte attiva nella crescita culturale del nostro territorio, sia esso Ravenna che un lontano paese africano. Se il nostro obiettivo resta quello di produrre lavoro e benessere per i nostri soci e dipendenti e per le comunità con le quali operiamo, non ci siamo mai tirati indietro nel collaborare ad eventi ed iniziative, compatibilmente con le nostre possibilità economiche, che naturalmente non sono illimitate. In questi anni i fondi pubblici alla cultura ed allo sport sono quasi azzerati e stiamo assistendo ad una crescita esponenziale delle richieste. Per questo stiamo cercando di selezionare quei progetti che ci portano ad una continuità. E' riduttivo fare da ente finanziatore, quel che cerchiamo è la collaborazione e la condivisione di un progetto di bene comune".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -