Ravenna, Confcommercio: "Aumenti fino al 20%, congelare le tariffe"

Ravenna, Confcommercio: "Aumenti fino al 20%, congelare le tariffe"

Ravenna, Confcommercio: "Aumenti fino al 20%, congelare le tariffe"

RAVENNA - "Fino al 2012 sono previsti aumenti nell'ordine del 15% completamente ingiustificati rispetto al tasso di inflazione e inopportuni per la crisi economica", lo denuncia la Confcommercio di Ravenna. La crisi economica non accenna a diminuire così come le difficoltà delle imprese del territorio. In questo quadro Confcommercio ritiene opportuno che le Amministrazioni comunali e i Sindaci si adoperino con provvedimenti concreti e urgenti di aiuto, o almeno di non ulteriore appesantimento, nei confronti delle imprese.

 

"A questo proposito, è utile ritornare a parlare delle tariffe che pesano sulle imprese locali. A partire da quelle idriche: nel periodo 2008-2012 le tariffe idriche subiranno un aumento di ben oltre il 20% (la metà di questo aumento è già ricaduto sulle imprese), completamente ingiustificato rispetto al tasso di inflazione e decisamente inopportuno a causa della difficile congiuntura economica. Nei prossimi due anni le imprese subiranno un aumento del 4% nel 2011 e del 3,4% nel 2012."

 

E ancora: "Per non parlare della tariffa rifiuti: in un periodo come quello attuale di crisi economica e quindi di minor consumi, riteniamo opportuno che i Sindaci si adoperino per il blocco, se non la diminuzione di tale tariffa, in quanto la produzione di rifiuti da parte di categorie come ristoranti, pub, bar, alberghi è certamente diminuita. Con la contrazione della raccolta rifiuti (segnale questo inequivocabile che famiglie e imprese consumano meno e quindi producono meno rifiuti) sarebbe logico aspettarsi anche un contenimento delle tariffe, e non un aumento".

 

"Una situazione di cui si è preso tra l'altro atto a livello nazionale con la revisione degli studi di settore. Sarebbe un segnale concreto e di vero aiuto alle imprese se in questo momento in cui la crisi economica sta manifestando tutti i suoi riflessi negativi sulle imprese, i Sindaci della Provincia congelassero tutte le tariffe per acqua, depurazione e rifiuti, evitando quindi un ulteriore appesantimento nei bilanci delle imprese e delle famiglie".

 

Per questo Confcommercio della provincia di Ravenna sollecita i Sindaci a congelare le tariffe, tutte le tariffe, e ad aprire un tavolo di confronto con le associazioni imprenditoriali al fine di arrivare ad un nuovo piano di adeguamento tariffario che deve vedere al ribasso tutte le tariffe.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -