Ravenna, Confcommercio denuncia: "Furbetti al farmers' market". Il sindaco: "Vigileremo"

Ravenna, Confcommercio denuncia: "Furbetti al farmers' market". Il sindaco: "Vigileremo"

Ravenna, Confcommercio denuncia: "Furbetti al farmers' market". Il sindaco: "Vigileremo"

RAVENNA - Il Presidente di Confcommercio Ravenna Graziano Parenti ha scritto una lettera al Sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci per sollecitare un accurato controllo da parte della Polizia Municipale al fine di verificare eventuali anomalie e il rispetto delle regole all'interno del Mercato contadino che si tiene due giorni la settimana in piazza della Resistenza. La Confcommercio ha sempre giudicato "inopportuno" il farmers' market, mentre il sindaco promette controlli.

 

Così Parenti: "La nostra Associazione non è contro i contadini che decidono di portare e far conoscere i loro prodotti all'interno di questi mercati, però non vorremmo che qualcuno si spacciasse per contadino locale quando in realtà non lo è, né tanto meno il suo prodotto. In altre parole se qualcuno si comporta così pone in atto azioni scorrette e quindi potrebbe essere paragonato ad un venditore abusivo. Infatti, secondo la filosofia del progetto dell'Amministrazione comunale, coloro che occupano gli spazi del Mercato Contadino dovrebbero essere contadini che vendono esclusivamente qualche cassa del loro prodotto: invece, qui nel nostro Mercato di piazza della Resistenza, vista la consistente esposizione di alcune tipologie di merci, sembrerebbe non trattarsi di piccoli contadini locali ma, a giudicare dagli imballaggi, potrebbe anche trattarsi di merci provenienti dai mercati ortofrutticoli".

 

Sempre Parenti: "Se così fosse, questo tipo di comportamento sarebbe doppiamente sleale: in primo luogo nei confronti dei cittadini/consumatori che si trovano sui banchi merce che non arriva direttamente dalle nostre campagne come sarebbe nella volontà di chi ha creato questa iniziativa.

In secondo luogo, si tratterebbe di vera e propria concorrenza sleale nei confronti dei "veri" venditori ambulanti che non sono come loro esonerati dal rispetto delle norme in vigore per tutte le altre categorie del commercio, come aspetti igienico sanitari, H.A.C.C.P., pubblicità dei prezzi e adempimenti fiscali".

 

"Chiediamo quindi un accurato controllo da parte della Polizia Municipale al fine di verificare eventuali anomalie e il rispetto delle regole. A quanto ci riferiscono, inoltre, alcuni operatori nostri associati, sembrerebbe che alcuni di questi presunti "produttori" acquistino merce al Mercato ortofrutticolo di Cesena".

 

Pronta la replica del sindaco Fabrizio Matteucci: "La segnalazione è utile perchè le regole vanno rispettate da tutti. In questo caso la loro violazione sarebbe anche una violazione dello spirito di questa iniziativa. Sarà cura del Comune effettuare i controlli necessari. E sarà nostra cura anche  sensibilizzare le associazioni promotrici, insieme al Comune, di questa iniziativa. Nonostante l'opinione contraria della Confcommercio, opinione che ovviamente rispetto, a mio giudizio quello del mercato di Piazza della Resistenza è un esperimento interessante che va tentato. Ma le regole, lo sottolineo, vanno rispettate. Da tutti".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -