Ravenna: confronto tra Cna, Confartigianato e il sindaco Matteucci

Ravenna: confronto tra Cna, Confartigianato e il sindaco Matteucci

RAVENNA - I gruppi dirigenti di Confartigianato e Cna del comune di Ravenna hanno incontrato, nella serata di lunedì 19 gennaio scorso, il Sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, l'Assessore all'Artigianato e PMI, Matteo Casadio e l'Assessore al Bilancio Alberto Cassani.

 

Durante la serata i Presidenti delle due Associazioni (Roberta Pari e Andrea Dalmonte) hanno illustrato agli amministratori i documenti contenenti osservazioni e proposte che, unitariamente, sono stati redatti in merito alla discussione sul Bilancio Comunale approvato nelle settimane scorse.

 

Partendo da una analisi della situazione economica negativa che sta coinvolgendo anche il nostro territorio, sono state affrontate tutte le tematiche sulle quali Cna e Confartigianato di Ravenna hanno lavorato in questi anni: la semplificazione amministrativa, il ruolo dei Consorzi di garanzia ed il sistema del credito, la qualità degli appalti, i servizi pubblici locali, il rapporto con la macchina comunale solo per citarne alcuni.

 

Nel corso dei numerosi interventi della serata sono stati anche approfonditi alcuni grandi progetti sui quali Confartigianato e Cna hanno apportato un fattivo contributo come la cittadella della nautica, il nuovo Terminal Traghetti a Porto Corsini, la Darsena di città, e il Piano dell'Arenile.

 

Pur mantenendo il proprio giudizio contrario ad alcune scelte dell'Amministrazione Comunale, come per quanto riguardano le limitazioni introdotte dal Comune di Ravenna al piano casa della Regione, l'ampliamento della ZTL senza prevedere nuovi parcheggi e interventi di riqualificazione urbana o la localizzazione di un luogo di culto a contatto con un'area produttiva come quella delle Bassette, da Cna e Confartigianato sono anche giunti apprezzamenti all'azione amministrativa del Comune.

 

Nel documento approvato dalla Giunta nel mese di novembre, propedeutico al documento di bilancio, infatti, vi sono anche novità importanti che danno risposta alle richieste delle organizzazioni di categoria, come ad esempio il pagamento diretto ai subappaltatori e la possibilità di cessione del credito.

 

Così come c'è condivisione rispetto alla proposta di legge per le royalties a favore dei territori di estrazione di idrocarburi, dei provvedimenti a favore delle famiglie in difficoltà e sulla scelta di mettere a disposizione risorse straordinarie per il fondo anticrisi. E sul piano del traffico si valuta positivamente l'accoglimento della sperimentazione della gratuità dei parcheggi in alcune fasce orarie.

 

E' stato affrontato anche il tema dello sviluppo turistico, dove è forte l'appoggio delle Associazioni dell'Artigianato all'Amministrazione per la Candidatura a Capitale Europea della Cultura. Non solo per le imprese che rappresentiamo nel settore turistico o dei servizi al turismo come il trasporto persone, i bed & breakfast, gli stabilimenti balneari, il wellness, ecc, ma per sollevare e richiamare l'attenzione sul ruolo e sulle potenzialità che ha oggi l'artigianato nel suo complesso e, in particolare, con le specificità dei settori artistici ed enogastronomici in una logica di promozione più complessiva di un territorio. E' stata ribadita la nostra richiesta affinché nella ristrutturazione del Mercato Coperto siano destinati spazi esclusivi per l'artigianato artistico, enogastronomio e di servizi.

 

Nel corso della serata è complessivamente emersa chiara e forte la volontà da parte degli imprenditori di continuare ad investire e credere nello sviluppo del nostro territorio, anche in un periodo difficile come questo. Cna e Confartigianato continueranno a dare il proprio contributo concreto e costruttivo nell'interesse delle sempre più numerose imprese che rappresentano, con l'obiettivo di consolidare e rafforzare la struttura socio economica del nostro Comune e per rafforzare l'attrattività e la competitività di questo territorio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -