Ravenna: contro l'elemosina molesta, nuove regole al parcheggio dell'ospedale

Ravenna: contro l'elemosina molesta, nuove regole al parcheggio dell'ospedale

Ravenna: contro l'elemosina molesta, nuove regole al parcheggio dell'ospedale

RAVENNA - Cambio nell'utilizzo del parcheggio dell'ospedale. Da lunedì 11 gennaio il piazzale Spik sarà un parcheggio a pagamento posticipato pari al tempo reale della sosta, fatta salva la franchigia di un quarto d'ora durante il quale si potrà entrare e uscire gratuitamente.  Nei giorni feriali si potrà parcheggiare nell'arco delle 24 ore al costo forfettario di 4 euro; di 0,50 centesimi l'ora (10 per ogni 12 minuti) è la tariffa oraria.

 

> LE FOTO DELL'INAUGURAZIONE

 

Tra le novità più importanti vi è l'aumento di  62 spazi auto per un'offerta complessiva che passa da 183 a 245 aree di sosta, e la gratuità dal sabato alle 15,00 a tutta la domenica. Le gestione resta affidata ad Atm Ravenna.

 

Il parcheggio sarà a pagamento dalle 8.30 alle 22 nei giorni feriali e al sabato dalle 8.30 alle 15. Sarà quindi libero il sabato pomeriggio, la domenica e nei giorni festivi. La tariffa oraria passa da  0,35 euro a  0,50 euro orari. Tariffa massima giornaliera:  4 euro. Ed infine: il pagamento diventa da anticipato aposticipato pari al tempo effettivo di sosta , mentre le soste brevi di massimo unm quarto d'ora sono gratuite.

 

Sulla novità interviene anche il sindaco Fabrizio Matteucci: "Un anno e mezzo fa mi ero impegnato a cercare di limitare il fenomeno della questua nei parcheggi, che crea disagio a migliaia di  ravennati, a partire dagli anziani e dalle donne. E avevo anche detto che la situazione più intollerabile era quella dell'ospedale. In questi mesi abbiamo operato centinaia di controlli, di sanzioni e alcune decine di arresti per violazioni di leggi. Ma la situazione non si è risolta. Con il nuovo sistema di pagamento al parcheggio dell'ospedale, cerchiamo di limitare ulteriormente questo fenomeno".

 

Continua Matteucci: "Fenomeno dietro il quale, lo ripeto, a mio parere c'è un'organizzazione. La mia è un'opinione, ma non ho io gli strumenti per affrontare la questione. Infine, confermo l'impegno per realizzare altri duecento posti auto in project financing nella zona dell'ospedale. A quel punto potremo avere una parte di parcheggi gratuiti. Oggi non è possibile, perché nel parcheggio gratuito parcheggerebbero a lungo tutti, fuorché chi ha bisogno di recarsi in ospedale. Parlare di ‘tassa sul dolore' è un falso ignobile".


Commenti (1)

  • Avatar anonimo di L'uomo qualunque
    L'uomo qualunque

    Finalmente un intervento sensato............. Alla raccolta di denaro "fai da te" effettuata da qualche povero disgraziato si sostituisce quella, ben più lucrosa e costosa, di carattere istituzionale. Questo significa andare incontro ai veri bisogni dei cittadini e di coloro che frequentano, ovviamente per puro diletto, l'ospedale. Complimenti vivissimi a coloro che hanno progettato e realizzato quanto sopra, voi si che avete capito come rafforzare e migliorare i rapporti con i vostri elettori.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -