Ravenna, controlli a Marina. L'assessore Monti: ''Basta polemiche''

Ravenna, controlli a Marina. L'assessore Monti: ''Basta polemiche''

L'assessore Martina Monti

RAVENNA - "Credo che ormai l'argomento ‘'Marina'' sia diventato un serbatoio da cui vogliono attingere tutti per far sentire la propria voce; tuttavia io credo necessario cessare le polemiche sulla questione e lasciar lavorare coloro che devono valutare la questione sotto tutti i punti di vista". Così Martina Monti, assessore alla Sicurezza e alla Polizia municipale, replicando ad Alvaro Ancisi (Lista per Ravenna) sui controlli relativi alle capienze negli stabilimenti balneari di Marina di Ravenna.

 

"Su Marina deve essere svolto un lungo e complesso lavoro di concertazione tra tutti i protagonisti della vita di questa preziosa località, ma con continue polemiche sulla stampa si mettono solo in difficoltà gli equilibri che stiamo cercando pazientemente di raggiungere", ha evidenziato Monti. L'assessore ha ricordato che "la Commissione Pubblico Spettacolo del Comune di Ravenna ha valutato tutte le richieste dei bagni ed ha autorizzato la capienza massima di 300 persone sulla pista da ballo a tutti i bagni, fatta eccezione per lo Zanzibar che risulta avere un massimo di 1000".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Inoltre le capienze sono estremamente difficili da controllare in quanto non riguardano il bagno intero, bensì un'area aperta ma circoscritta o ‘'pista da ballo'' - ha proseguito Monti -. In quest'area dove continuamente c'è un entrare e uscire di persone è difficilissimo poter effettivamente stabilire il numero di persone presenti salvo casi-limite come quello della Duna degli Orsi. Si dovrebbe ogni volta intervenire fermando la musica, intimando i ragazzi all'interno del bagno di non muoversi per ricalcolare l'area esatta di pista da ballo, delimitarla con nastro o tratteggio sul pavimento ed infine contare uno ad uno i ragazzi dentro quest'area. In ogni caso le capienze sono un metro fondamentale da avere, poiché senza di esse non ci sarebbe stata alcuna licenza da parte della Commissione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -