Ravenna: controlli anti-prostituzione, arrestato ed espulso un brasiliano

Ravenna: controlli anti-prostituzione, arrestato ed espulso un brasiliano

RAVENNA - Proseguono le attività della Polizia Municipale per il contrasto al fenomeno della prostituzione maschile e femminile che, come noto, si concentra prevalentemente a Lido di Classe. E proprio qui, ieri tre pattuglie dell'Aliquota Polizia Giudiziaria della Polizia Municipale ha controllato ventidue abitazioni sospettate di essere luoghi in cui si esercita attività di meretricio da parte di transessuali. Quattro di questi appartamenti sono risultati regolarmente affittati da parte di privati e agenzie a cittadini brasiliani in regola con le norme sul soggiorno; sedici sono invece apparsi disabitati.

 

I controlli degli agenti sono proseguiti su viale Vivaldi, sempre a lido di Classe, dove è stato fermato un cittadino brasiliano intento a prostituirsi.

 

A seguito degli accertamenti effettuati dalla Pm, in collaborazione con la Questura, ufficio scientifica e ufficio immigrazione, è emerso che sull'uomo gravava un decreto del Questore di Ravenna del 3 settembre scorso, che lo obbligava ad abbandonare il territorio italiano, e che in una precedente occasione il brasiliano aveva fornito generalità diverse.

 

Per questi motivi è stato arrestato e processato per direttissima questa mattina dal tribunale di Ravenna, giudice Messini D'Agostini, che gli ha inflitto una condanna a otto mesi e dieci giorni di reclusione ( pena non sospesa).

 

Al termine del processo lo straniero è stato messo a disposizione dell'ufficio immigrazione della questura di Ravenna per le pratiche inerenti l'espulsione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -