Ravenna, convegno sull'attività fisica come strumento di prevenzione

Ravenna, convegno sull'attività fisica come strumento di prevenzione

RAVENNA - Sabato 9 ottobre, alle ore 8.30, a Ravenna (Hotel Cube in via Luigi Masotti), si svolgerà un convegno dal titolo "L'attività fisica come strumento di prevenzione e terapia", organizzato dal Dipartimento di Sanità Pubblica e dalla Medicina dello Sport e Promozione Attività Fisica dell'Ausl di Ravenna, in collaborazione con l'Associazione Medico Sportiva di Ravenna.

L'obiettivo è quello di avviare un confronto sull'importanza dell'attività fisica come strumento di prevenzione e cura di molte patologie. La riflessione prende avvio dal fatto che nei paesi industrializzati la sedentarietà è divenuta il secondo più importante fattore di rischio per la salute dopo il fumo di tabacco.

 

Da tempo, numerose rilevanze scientifiche hanno mostrato che l'attività fisica è un efficace strumento di prevenzione e cura di molte patologie e come tale deve rientrare nella strategia di intervento nei confronti sia di persone sane sia affette da svariate patologie croniche, al punto che l'esercizio fisico dovrebbe rientrare tra gli strumenti terapeutici a disposizione del mondo clinico per il trattamento di queste patologie.

 

Perciò, è necessario, da un lato, mettere in atto interventi di prevenzione rivolti alla popolazione in generale, finalizzati a promuovere l'attività motoria nelle persone di ogni fascia di età, dall'altro, attuare interventi di prevenzione rivolti a persone affette da patologie suscettibili all'esercizio fisico, che si possono concretizzare in una vera e propria prescrizione dell'attività fisica e la presa in carico di persone affette da sopraddette patologie in percorsi strutturati all'interno del Servizio sanitario nazionale.

 

Data la potenziale rilevanza numerica dei soggetti suscettibili a questo tipo di interventi, si evidenzia subito la necessità di affiancare alla figura del Medico Specialista in Medicina dello Sport ed a quella dei vari specialisti coinvolti caso per caso (Cardiologi, Diabetologi, Fisiatri, ecc.), la figura del Medico di Medicina Generale o del Pediatra di Libera Scelta.

 

Scopo di questo convegno è quello di mettere a disposizione di tutte le figure, coinvolte nella prescrizione dell'esercizio fisico come prevenzione e cura, i risultati dei progetti già attivati, i protocolli di valutazione, le ultime acquisizioni scientifiche sugli effetti dell'attività motoria soprattutto in relazione alle malattie cardiovascolari, i dismetabolismi e le disabilità croniche; portare ad una crescita delle competenze e delle conoscenze specifiche che si possano tradurre in una maggiore sensibilizzazione al tema.

 

Il convegno si rivolge in particolare a Medici di Medicina Generale, Medici Ospedalieri, Laureati in Scienze Motorie, Fisioterapisti e altre professioni sanitarie, nonchè a tutti gli operatori impegnati nel campo dell'attività fisica e della sanità pubblica.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -