Ravenna, convenzione per il Sistema museale

Ravenna, convenzione per il Sistema museale

RAVENNA - Il consiglio provinciale ha approvato a maggioranza - astenuta FI-PdL, favorevole invece l'Udc - lo schema di convenzione tra la Provincia e i Comuni ed enti proprietari dei Musei del territorio che aderiscono al Sistema museale.

 

"Il Sistema Museale Provinciale, istituito nel 1997, - ha spiegato l'assessore provinciale alla cultura Massimo Ricci Maccarini -  è un servizio apprezzato dai musei, soprattutto quelli di proprietà dei Comuni medio-piccoli, che ha registrato una crescita continua di adesioni, dai 14 iniziali si è passati ai 37 attuali. E' opportuno ampliare il Sistema Museale con l'adesione dei Musei statali presenti sul territorio provinciale che lo richiedano, al fine di ottimizzare le funzioni di pianificazione dei servizi nonchè le azioni di promozione delle istituzioni museali esistenti sul territorio anche a fini didattici e/o di turismo culturale, da svolgersi di norma senza oneri fiscali a carico della Provincia."

Grazie alle molteplici azioni di sistema, realizzate nel corso dei dodici anni di vita, il Sistema Museale Provinciale ha contribuito alla crescita della qualità dell'offerta museale complessiva e della quantità dei visitatori dei musei aderenti, rappresentando dunque un importante obiettivo per la comunità locale. Le attività del Sistema Museale Provinciale, essendo finalizzate in via prioritaria al raggiungimento degli standard di qualità da parte dei musei aderenti previsti dalla normativa nazionale e regionale, hanno indotto la Regione e l'Istituto Beni Culturali della Regione a destinare, ai sensi della L.R. 18/2000, quote maggiori di finanziamento e più numerosi interventi diretti di promozione, di restauro e di catalogazione a beneficio sia del Sistema Museale stesso che dei musei della Provincia di Ravenna."

 

"In una fase di crisi come quella che stiamo vivendo - ha concluso Ricci Maccarini - è necessario favorire tutte le possibili sinergie tra le risorse, umane e finanziarie, disponibili, consolidando la rete di collaborazione e di interscambio di esperienze che permettano una progressiva riqualificazione dell'offerta museale tale da produrre miglioramenti significativi nella valorizzazione e nella fruizione del nostro patrimonio culturale."

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -