Ravenna: corruzione, assolto l'ex comandante della Municipale Schioppa

Ravenna: corruzione, assolto l'ex comandante della Municipale Schioppa

Ravenna: corruzione, assolto l'ex comandante della Municipale Schioppa

RAVENNA - L'ex comandante della Polizia Municipale di Ravenna, Bartolomeo Schioppa, è stato assolto dai giudici del tribunale bizantina dall'accusa di corruzione perché il fatto non sussiste. Il pubblico ministero Gianluca Chiapponi aveva chiesto due anni e mezzo di reclusione. Schioppa, attualmente a capo della Polizia Municipale di Canosa di Puglia, invece, è stata condannato a sei mesi e dieci giorni di carcere e trecento euro di multa per truffa e falso.

 

La pena è stata commutata in una sanzione pecuniaria di 7.520 euro (interamente condonata). Il pm, invece, aveva chiesto sette mesi di reclusione. L'ex comandante di piazza Mameli, difeso dagli avvocati Carlo Benini e Silvia Brandolini, dovrà rimborsare anche le spese legali, circa 4mila euro. La parte civile sarà risarcita con 2.500 euro.

 

Le indagini riguardava la compravendita di auto. Secondo l'accusa Schioppa avrebbe beneficiato di sconti da una concessionaria di Mezzano, che si era aggiudicata la gara per la fornitura di due vetture destinate alla Municipale.

 

Dall'accusa di corruzione sono stati assolti anche Paolo ed Enrico Dradi, titolari del salone dove l'ex comandante di piazza Mameli aveva acquistato otto auto in cinque anni ad un prezzo conveniente, perché il fatto non sussiste. La Procura aveva chiesto rispettivamente un anno ed otto mesi e quattro mesi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -