Ravenna, Costa (Pdl): "Abusivismo commerciale in auge a Marina Romea"

Ravenna, Costa (Pdl): "Abusivismo commerciale in auge a Marina Romea"

Nonostante un controllo antiabusivismo effettuato nella mattinata di sabato 8 agosto sul litorale di Marina Romea, nel pomeriggio dello stesso giorno l'attività dei venditori abusivi è ripresa come nulla fosse successo.

 

Nel pomeriggio di domenica 9 agosto abbiamo contato 81 postazioni fisse di venditori abusivi, numero record analogo a quello riscontrato domenica 12 luglio, oltre ad aver visto all'opera numerosi venditori itineranti, che costituiscono una vera e propria persecuzione per i bagnanti, costretti a subire le loro insistenti e fastidiose offerte di mercanzia varia, oltre alle immancabili richieste di denaro per un panino, un caffè, ecc.

 

Ci dispiace molto sottolineare questa situazione all'indomani di un controllo antiabusivismo ma, visto che la situazione è quella descritta, occorre analizzare bene quanto sta succedendo a Marina Romea perché, contrariamente a quanto rilevato a Marina di Ravenna, dove la presenza di venditori abusivi è molto più contenuta, la pazienza di operatori commerciali, residenti e turisti è arrivata veramente al capolinea.

 

Se è vero, come è vero, che il litorale di Marina Romea è diventato un rifugio sicuro per tanti, troppi, venditori abusivi, ciò significa che questi sono stati allontanati da altri lidi, dove il contrasto all'abusivismo commerciale ha funzionato bene, per dirigersi nei luoghi, come Marina Romea, dove possono esercitare la loro attività abusiva in maniera tutto sommato tranquilla.

 

Queste presenza sgradite non portano certamente lustro a Marina Romea, i cui abitanti ed anche i turisti, si sentono praticamente abbandonati da tutti coloro che dovrebbero contrastare efficacemente e con continuità l'abusivismo commerciale.

 

Eugenio Costa - Capogruppo consiliare FI-PDL

Alberto Trombini - Capogruppo FI-PDL Circoscrizione del Mare

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Vittoria
    Vittoria

    Buongiorno, ritengo utile fare una precisazione in merito a quanto descritto nell'articolo inerente gli abusivi in spiaggia a Marina Romea; prima di tutto sono consapevole dello status degli abusivi, puntualizzato questo vorrei dire che: - non mi sembrano insistenti nella vendita: è sufficiente dire no; - la stragrande maggioranza dei villeggianit si diletta in acquisti, oserei dire quotidinai, presso le bancarelle degli "abusivi", non mi sembra quindi che gli ambulanti abusivi creino grandi disagi anzi, se mi si consente, danno modo alle signore di trovare una buona scusa per fare un poco di moto. Andando oltre le solite cose che si dicono in questi casi dovremmo, più che madare interi plotoni alla ricerca dell'abusivo, fare quante viene fatto in altri paesi oltre cortina e cioè regolamentare le bancarelle in spiaggia. Dare la possibilità a coloro in possesso degli idonei requisiti di poter esporre la mercanzia, per un periodo limitato, in aree ben definite; non è credibile che i commercianit di Marina Romea si siano lamentati poichè in Marina R. ci sono, esagerando, 3/4 negozi di abbigliamento (voglio esagerare) 2 negozi di articoli perla casa, 2 alimentari, non ci sono macelleria o altro. Amo molto Marina Romea anche con gli ambulanti abusivi. Saluti a tutti da Vittoria

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -