Ravenna, Costa (PdL): "Dati del turismo indicano il fallimento delle ordinanze"

Ravenna, Costa (PdL): "Dati del turismo indicano il fallimento delle ordinanze"

Ravenna, Costa (PdL): "Dati del turismo indicano il fallimento delle ordinanze"

RAVENNA - "Ieri pomeriggio ero presente al Forum sul Turismo ed ho ascoltato attentamente i vari relatori. I dati che sono stati forniti non hanno sorpreso più di tanto e, in ogni caso, sono emerse dalle risposte degli associati ai questionari di Confesercenti, critiche inequivocabili nei confronti dei provvedimenti adottati dalla Giunta Matteucci", è l'opinione di Eugenio Costa, Capogruppo consiliare FI-PDL.

 

Costa non è convinto delle giustificazioni della Confesercenti: "Si è avuta la conferma che, complessivamente, il turismo sui lidi ravennati sta soffrendo più che in altri comuni a noi vicini (Cervia e Cesenatico) dove il fattore meteo, principale imputato della crisi del turismo balneare, vista la breve distanza fra le località, non dovrebbe essere stato molto diverso (se pioveva a Marina, difficile che a Cesenatico ci fosse il sole e viceversa). Ascoltando i vari interventi che si sono succeduti, ho fremuto in tante occasioni perchè avrei ribattuto alle considerazioni di chi stava parlando, ma mi sono guardato bene dal chiedere di intervenire nel dibattito perchè ho ritenuto che fosse giusto che a parlare fossero gli operatori economici".

 

"Considerato che i politici presenti si contavano sulle dita di mezza mano e che il Presidente comunale di Confesercenti Gianluca Gasperoni ha detto che non è stato loro concesso di parlare per giustificare il rifiuto di intervenire alla titolare della Duna degli Orsi, tengo a sottolineare che non ho fatto alcuna richiesta di parlare".

 

"Ritengo comunque che negare la parola ad un importante operatore balneare, che era stato invitato e che pur non essendo più associato a Confesercenti (lo è stato per 17 anni), sia stato un errore da parte di un'Associazione che, in più occasioni, ha preso le distanze dalle decisioni del Sindaco e della sua Giunta. Evidentemente la presenza di Matteucci e dell'assessore Corsini hanno pesantemente condizionato Gasperoni il quale, negando la parola alla signora Francesconi, ha lasciato sgomenta la sala e non solo coloro che sono usciti per protesta, ed ha fatto più "rumore" di quanto avrebbero fatto le critiche e le proposte di una persona educata e gentile qual è la titolare della Duna degli Orsi".

 

"Sono altresì convinto che la gravità e la complessità della crisi che ha investito anche il nostro turismo balneare, con pesanti ripercussioni anche sul piano occupazionale, impone a tutti di non sottrarsi al dibattito e di fornire (ed anche ascoltare) tutte le proposte utili a far recuperare ai nostri lidi la competitività ed il ruolo che meritano".

 


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -