Ravenna: costretto a rubare per mangiare, condannato a due mesi

Ravenna: costretto a rubare per mangiare, condannato a due mesi

Ravenna: costretto a rubare per mangiare, condannato a due mesi

RAVENNA - Malato e povero è stato costretto a rubare per mangiare. Raffaele Coatti, 47 anni, arrestato nei giorni scorsi dai Carabinieri per il furto di otto cartoni di vino per un valore di otto euro dalla cantina di un'abitazione di Classe, difeso da Gerardo Grippo, ha patteggiato davanti giudice del tribunale di Ravenna Francesca Zavaglia due mesi di reclusione che si sommano all'anno e cinque mesi che aveva patteggiato il 30 dicembre scorso per tentata rapina impropria.

 

Il 47enne ha effettuato il furto il 27 gennaio scorso mentre si trovava agli arresti domiciliari per aver tentato di rubare generi alimentari circa un mese prima (il 29 dicembre) in un'abitazione di via Maestri del Lavoro. Nella circostanza venne sorpreso dal proprietario. Nella fuga Coatti lo urtò e per questo motivo il capo d'imputazione si è trasformato in rapina impropria.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel giugno 2006 il 47enne venne arrestato per aver rubato tre cassette di frutta in un negozio di Santo Stefano. Il derubato, una volta risarcito, decise di ritirare la querela. Un mese più tardi finì in manette per aver asportato da un'abitazione di Sant'Antonio due prosciutti ed una coppa. Davanti al giudice patteggiò otto mesi e dieci giorni che successivamente vennero convertiti in un anno e quattro mesi di libertà controllata.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -