Ravenna, crisi Vinyls. Dal PD solidarietà ai lavoratori

Ravenna, crisi Vinyls. Dal PD solidarietà ai lavoratori

RAVENNA - "I lavoratori non possono essere spinti a gesti estremi - come quello messo in atto questa notte da tre operai della Vinyls all'isola 22 - per richiamare l'attenzione del Governo sulla drammatica situazione occupazionale nella quale vivono.   Non appartiene ad una società civile il metodo del rinvio delle decisioni quando in gioco ci sono dei posti di lavoro.   Alla fine di febbraio, tra 18 giorni, finiranno i soldi per pagare gli stipendi e se non si trova una soluzione rapida il rischio è il fallimento della Società con tutte le conseguenze sulle spalle dei  lavoratori".

 

Lo hanno dichiarato i segretari provinciale e comunale del PD a Ravenna, Alberto Pagani e Danilo Manfredi in relazione alla situazione Vinyls.

 

"ENI e l'acquirente GITA devono chiudere la trattativa in tempi rapidissimi, così come aveva assicurato il ministro Romani. Da troppo tempo la vicenda Vinyls si trascina senza arrivare ad un punto conclusivo che rilanci l'azienda e ridia serenità ai lavoratori. Anche in questo caso il Paese sconta anni di lassismo da parte del Governo, senza un progetto industriale, senza una strategia economica di rilancio. Ai lavoratori e ai sindacati esprimiamo tutta la nostra solidarietà e assicuriamo il massimo impegno  in ogni sede per favorire una positiva evoluzione della vertenza."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -