Ravenna, crisi Vinyls. Il Sottosegretario Saglia: "Il Governo andrà fino in fondo”

Ravenna, crisi Vinyls. Il Sottosegretario Saglia: "Il Governo andrà fino in fondo”

Ravenna, crisi Vinyls. Il Sottosegretario Saglia: "Il Governo andrà fino in fondo”

RAVENNA - Si è tenuto mercoledì mattina in una sala dell'Omc un incontro tra il Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico, Stefano Saglia, i tre rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl e Uil, quattro lavoratori della Vinyls, il consigliere regionale del Pdl Gianguido Bazzoni, Nereo Foschini, assessore alle Attività produttive di Bagnara di Romagna e il capogruppo del Pdl in Consiglio comunale Eugenio Costa per fare il punto sulla crisi della Vinyls.

 

>LE IMMAGINI DELL'INCONTRO, Rafotocronaca

 

Nel corso dell'incontro, al quale è stato invitato anche l'assessore comunale alle Attività produttive Matteo Casadio, i lavoratori hanno chiesto al Sottosegretario chiarimenti sulla situazione della Vinyls, sul pagamento degli stipendi per il mese di febbraio e se il gruppo Gita stia o meno mantenendo gli impegni presi. Il versamento dei soldi per l'acquisto delle materie prime da Marghera,  e quindi per il pagamento degli stipendi, dovrebbe essere effettuato entromercoledì sera-

 

Il Sottosegretario ha ripercorso le tappe della vicenda, ricordando che "tenere insieme i tre stabilimenti di Marghera, Ravenna e Porto Torres è la cosa più difficile e che apparentemente potrebbe far sentire Ravenna penalizzata. Nei fatti non è così. Il bando di gara internazionale - ha spiegato Saglia, che in prima persona ha lavorato alla stesura del bando - ha ottenuto manifestazioni di interesse e quella del gruppo Gita si è rivelata la proposta più vantaggiosa. Il Governo ha intenzione di andare fino in fondo".

 

"Ieri sera - ha proseguito il Sottosegretario - c'è stata una nuova telefonata con la Holding Gita che ha assicurato  che oggi, per il pagamento degli stipendi, sarebbe andato tutto a buon fine. Gita va messa di fronte alle sue responsabilità, se non rispettasse i patti sarebbe la prima a perdere di credibilità a livello internazionale".

 

Nel caso in cui il gruppo non mantenesse gli impegni - ha assicurato Saglia -, "il Governo non resterebbe a bocca aperta: saranno valutate tutte le soluzioni, partendo dai fattori più importanti, i posti di lavoro assicurati e le risorse finanziarie per gli investimenti disponibili".

 

Il Sottosegretario si è detto fiducioso: "I segnali sono incoraggianti - ha spiegato - d'altronde il bando ha delle garanzie sul costo delle materie prime che prima mancavano. Il Ministro si è speso moltissimo e personalmente in questa vicenda". Il Sottosegretario ha poi invitato i presenti a incontrarsi a breve al ministero per esaminare la situazione della Vinyls, a prescindere dal pagamento o meno degli stipendi di febbraio.

 

"Resto fiducioso - ha commentato il consigliere regionale del Pdl Bazzoni - che alla fine, con l'impegno di tutti e in primo luogo del Ministero, che in questa vicenda sta dimostrando di non lasciare nulla di intentato, la situazione della Vinyls a Ravenna si risolverà nel miglior modo possibile, salvaguardando i posti di lavori dei dipendenti che stanno continuando con grande responsabilità a mantenere i livelli di sicurezza dello stabilimento, pur non avendo ancora avuto gli stipendi di febbraio. Posso assicurare ai lavoratori che continuerò a seguire la vicenda della Vinyls fino a quando non arriverà a felice conclusione. Sarò con i lavoratori anche all'incontro che organizzeremo a breve al Ministero".


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -