Ravenna, crollo gru in via Ariosa. In sette rinviati a giudizio

Ravenna, crollo gru in via Ariosa. In sette rinviati a giudizio

Ravenna, crollo gru in via Ariosa. In sette rinviati a giudizio

RAVENNA - La Procura di Ravenna ha chiesto il rinvio a giudizio di sette persone per il crollo di una gru avvenuto il 23 settembre del 2008 in un cantiere in via Ariosa. All'origine della tragedia sfiorata, secondo quanto accertato da una perizia affidata all'ingegner Pier Paolo Neri e al geometra Fabiano Urbinati, un errato calcolo del peso sul terreno. Secondo l'accusa la struttura era stata collocata troppo vicino allo scavo e senza i rinforzi di cemento per ragioni di sicurezza.

 

L'incidente, avvenuto intorno alle 20, non aveva causato vittime, ma danni a due palazzine. Per quattro indagati è stata chiesta l'archiviazione: si tratta di un tecnico di Hera, due operai bosniaci e l'azienda che aveva preso in subappalto alcuni lavori di scavo. Per quest'ultima richiesta il gip Anna Mori si è riservata di prendere la decisione.

 

Gli altri indagati (l'amministratrice unica dell'immobiliare in fase di costruzione, il progettista e direttore dei lavori, i rappresentati della società che realizzò ed installò la gru e il loro direttore tecnico, il titolare della ditta incaricata per gli scavi incaricato da un rappresentante di un'altra azienda e il rappresentante legale di quest'ultima) dovranno rispondere dell'accusa di crollo colposo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -