Ravenna, dalla Provincia il via libera ai corsi di lingua italiana per stranieri

Ravenna, dalla Provincia il via libera ai corsi di lingua italiana per stranieri

Ravenna, dalla Provincia il via libera ai corsi di lingua italiana per stranieri

RAVENNA - La giunta provinciale di Ravenna ha approvato il Piano provinciale di interventi per la diffusione della lingua italiana per cittadini extracomunitari proposto dall'assessore alle politiche sociali e all'immigrazione Emanuela Giangrandi. "Si tratta - ha illustrato l'assessore - di corsi di alfabetizzazione per favorire l'apprendimento della lingua italiana da parte dei cittadini extracomunitari adulti regolari, con particolare riguardo alle donne".

 

"Il programma si propone alcuni obiettivi - ha continuato -. L'apprendimento della lingua italiana  e la conoscenza di base della cultura e dell'educazione civica italiana; l'acquisizione della certificazione dell'italiano  secondo gli standard di riferimento del quadro comune europeo di riferimento delle lingue in una prospettiva di valorizzazione delle competenze acquisite; la collaborazione interistituzionale tra differenti soggetti che a vario titolo afferiscono al tema dell'integrazione sociale dei cittadini stranieri, dell'istruzione e della formazione professionale; la formazione e l'aggiornamento degli insegnanti dell'italiano, con particolare riferimento alla certificazione."

 

"L'attenzione rivolta alle donne straniere - sottolinea Emanuela Giangrandi - richiama la possibilità di individuare inedite modalità di realizzazione degli interventi come la formazione a distanza, la formazione personalizzata a domicilio, il servizio di cura per i bambini, i servizi di trasporto, anche per rispondere a eventuali situazioni di isolamento. E' poi un'opportunità per rafforzare collaborazioni tra Enti Locali, istituzioni scolastiche, Centri Territoriali Permanenti (CTP), e soggetti no-profit."

 

La Provincia, che cura la progettazione e l'attuazione degli interventi, attraverso azioni concertate con gli Uffici di Piano e Istituzioni scolastiche, per l'istruzione e la formazione in età adulta, ha individuato gli interventi e le risorse per finanziarli. La Regione ha assegnato alla Provincia 22.926 euro. Il Piano è suddiviso in due sottoprogetti: uno rivolto ai Comuni di Ravenna, Russi e Cervia e l'altro ai Comuni del faentino e dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

 

IL primo sotto progetto, "Italiano per tutti", è affidato al Centro Territoriale Permanente per l'istruzione e la formazione in età adulta "Ricci Muratori" Ravenna. Il bacino territoriale del Comune di Ravenna, Cervia e Russi, conta 21.195 stranieri residenti, numero superiore alla metà degli stranieri totali presenti in provincia. Le iscrizioni pervenute al CTP di Ravenna, fino a settembre, da parte di extracomitari adulti è pari a 182. I territori di residenza di questi cittadini immigranti sono: Lido Adriano, Marina di Ravenna, Punta Marina, Piangipane, S.Pietro in Vincoli, Mezzano, Russi.

 

Saranno attivati cinque corsi a Ravenna, Lido Adriano, Piangipane, S.Pietro in Vincoli, creando rete con la Cooperativa LIBRA, la Casa delle Culture, il CPFP di Piangipane. In base ai bisogni dei si attiveranno corsi per principianti, per il conseguimento del livello A1 (30 ore di lezione), per il conseguimento della certificazione di attestazione del livello A2 (30 ore di lezione più 10 ore di preparazione al test). Al momento si prevedono corsi con almeno 12 iscritti.

 

Questi corsi saranno realizzati da personale esterno, assunto dal CTP con contratto di prestazione d'opera e selezionato tramite bando. Altri tre corsi si terranno presso la sede del CTP, condotti dai docenti del CTP per principianti, A1e A2. Sarà possibile effettuare anche corsi di preparazione per il rilascio della certificazione di attestazione di livelli superiori (qualora richiesti) nella fascia oraria pomeridiana e serale. Concorso alle spese del costo dell'esame per l'acquisizione della certificazione livello A2 (persone indigenti), per favorire il conseguimento della certificazione da parte dei corsisti.

 

Breve percorso di aggiornamento per i docenti del CTP, relativamente all'utilizzo di strumentazioni informatiche, al fine supportare l'approccio metodologico all'alfabetizzazione. Accordi con l'Università per Stranieri di Siena, con la quale il CTP è convenzionato per il rilascio della certificazione CILS, al fine di impostare adeguatamente il sistema di verifica, di valutazione e di certificazione. I corsi che saranno attivati nel forese con le risorse trasferite dalla Provincia partiranno, presumibilmente, nel mese di gennaio 2011.

 

Il secondo progetto riguarda sarà gestito dal Centro Territoriale Permanente per l'istruzione e la formazione in età adulta "I.C. Carchidio - Strocchi" Faenza. Questo bacino territoriale conta, nel distretto di Faenza, 8.552 e, nel distretto di Lugo, 9.104 , per un totale di 10.930 stranieri.

 

"Qui perseguiamo due obiettivi: l'implemento territoriale con l'attivazione di corsi in comuni esclusi dalla programmazione annuale abituale e l'implemento di azioni per aumentare la certificazione di competenze linguistiche in lingua italiana", sottolinea Giangrandi.

 

Saranno quindi attivate, nel II° quadrimestre, corsi di alfabetizzazione in territori in cui non si riesce a intervenire con il personale in organico  presso i Comuni di Bagnacavallo, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Solarolo, Riolo Terme, Conselice e Lavezzola. Saranno potenziati i percorsi formativi per i cittadini di paesi terzi già frequentanti corsi di alfabetizzazione del CTP nei Comuni di Faenza, Lugo, Massa Lombarda, Alfonsine per accompagnarli a sostenere l'esame per la certificazione di competenze in lingua italiana livello A2. Infine è prevista la formazione di due docenti per l'abilitazione a condurre esami secondo quanto previsto dalla convenzione stipulata con l'Università per Stranieri di Perugia oltre ai docenti già formati in precedenza)."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -