Ravenna, decapitata rete dello spaccio: 12 arresti

Ravenna, decapitata rete dello spaccio: 12 arresti

Un momento della conferenza stampa (Foto Argnani)

RAVENNA - E' di dodici arresti, di cui uno ai domiciliari, e due persone sottoposte all'obbligo di dimora, il bilancio di una vasta operazione antidroga, ribattezzata ‘Black finger', condotta dagli agenti della Squadra Mobile di Ravenna e della Criminalità Organizzata di Bologna. L'attività d'indagine, durate circa un anno, ha permesso di scoprire numerosi cessioni di droga. Al termine dell'attività sono stati sequestrati 25mila euro ed un bilancino di precisione.

 

>LE IMMAGINI DELLA CONFERENZA STAMPA

 

Sequestrati anche circa mezzo chilogrammo di cocaina ed alcune decine di grammi di eroina, hashish ed oppio. Al termine dell'inchiesta il sostituto procuratore della Repubblica di Ravenna Roberto Ceroni ha chiesto 14 misure restrittive, undici in carcere, una ai domiciliari e due come obbligo di dimora. L'operazione, che ha visto impegnati mercoledì oltre settanta agenti, ha interessato anche le città di Brescia, Rimini, Foggia, Pisa e Caserta. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la droga (soprattutto cocaina) arrivata dal Napoletano per poi esser spacciata nei pressi dei locali notturni della Riviera. Dalla ricostruzione degli investigatori è emerso che lo spaccio non avveniva per strada ma la droga veniva scambiata durante appuntamenti presi anche via telefono. Un giro di affari per alcune centinaia di migliaia di euro.

 

Le manette sono scattate per O.G., 32enne di Forlì, residente a Ravenna; A.S., ravennate di 36 anni; V.B, 53 anni di Ravenna; P.P, 41 anni di Ferrara, ma domiciliato a Ravenna; G.V., 53 anni di San Benedetto Val di Sambro, residente a Crespellano (Bologna); R.B., 51 anni di Desenzano sul Garda; S.B., 48 anni di Frattamaggiore (Napoli), residente a Frattaminore (Napoli); D.B., imolese di 53 anni, residente a Ravenna, con precedenti anche per omicidio e rapina; R.D., 53 anni di Tredozio, residente a Castrocaro Terme; G.F., 32 anni di Lucera (Foggia), residente nel Riminese; D.O., ravennate di 47 anni; e T.D., 41 anni di Matera e residente a Ravenna. Quest'ultima è stata sottoposta alla misura dei domiciliari.

 

Tutti sono già noti alle forze dell'ordine, chi per spaccio, chi per reati contro il patrimonio o entrambi. Obbligo di dimora per F.D., 30 anni di Desenzano del Garda, e R.D., 37 anni di Moncalieri. Anche quest'ultimi due sono noti alle forze dell'ordine per spaccio di droga.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -