Ravenna, depositeria. Ancisi: ''Procedura illegittima''

Ravenna, depositeria. Ancisi: ''Procedura illegittima''

RAVENNA - Non è stato fatto un avviso pubblico, ma, per la scelta del locale di via Amalasunta da adibire a depositeria della Polizia Municipale di Ravenna (che e' di proprieta' di un parente di primo grado di una vigilessa), "e' stata adottata la procedura non concorrenziale, non trasparente e partigiana". E' questa l'accusa principale mossa dal capogruppo di Lista per Ravenna, Alvaro Ancisi, all'Amministrazione di Ravenna.

 

Inoltre, Ancisi fa notare che, in ogni caso, la procedura privata doveva essere "debitamente motivata", mentre "nella deliberazione della Giunta comunale che lo ha approvato non c'e' una parola di motivazione".  E contesta anche il modo in cui l'argomento e' stato affrontato nella seduta di Consiglio di lunedi' scorso, con una comunicazione iniziale del sindaco, Fabrizio Matteucci, di mezz'ora, e soli cinque minuti di replica per lui.  

 

Secondo il primo cittadino, invece, la mossa di Ancisi e' una "polpetta avvelenata" per lui e per il comandante della Polizia Municipale, Stefano Rossi. Anziche' "manifestare il suo dovere di lealta' l'amministrazione della citta' informandola direttamente di eventuali problemi di cui e' a conoscenza- sapevo gia' che era informato sulla parentela ma ignoravo che lo fosse da settembre- tiene in serbo per se' le informazioni. Salvo farne un uso strumentale per buttare fango sul nostro operato".

 

E poi, "ribadisco per l'ennesima volta- afferma Matteucci- che la Giunta comunale e i tecnici non sono incorsi in vizi di illegittimita' su questa operazione, cosi' come ho chiarito ampiamente ed esaustivamente in Consiglio. Il Comune con il contratto di via Amalasunta ha fatto un buon affare. E questo e', alla fine, quello che conta". Cio' non toglie che, "come ho annunciato, faremo le indagini di mercato che credo ci daranno conferma nel merito della scelta". E al consigliere da' un avvertimento: "Se insiste pero', saro' costretto ad approfondire la sua posizione e la sua responsabilita' in tutta questa storia".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -