Ravenna, detenuto si impicca in carcere. Aveva 42 anni

Ravenna, detenuto si impicca in carcere. Aveva 42 anni

Ravenna, detenuto si impicca in carcere. Aveva 42 anni

RAVENNA - Un detenuto di 42 anni originario di Gela (Caltanissetta), D.B.C. le sue iniziali, arrestato il 29 settembre per rapina, si suicidato nel carcere di Ravenna, impiccandosi. La tragica scoperta è stata effettuata martedì mattina, intorno alle 8. L'uomo aveva anche un passato da collaboratore di giustizia. La notizia è stata resa nota dal segretario generale della Uil Pa Penitenziari, Eugenio Sarno, sottolineando che si tratta del 54esimo suicido dell'anno nelle carceri.

 

"Sarà pur vero che è difficile dimostrare il nesso tra le condizioni detentive e la decisione di evadere dalla propria vita, ma quando ciò capita in un istituto come Ravenna questo nesso rappresenta una quasi certezza - ha affermato Sarno -. In quella struttura l'affollamento medio si attesta all' incirca verso il 145- 150 %. Potrebbe contenere  al massimo 59  detenuti ma le presenze sono sempre molte di più". 

 

Il segretario generare della Uil Pa Penitenziari ha evidenziato come nell'ultima rilevazione effettuata il 29 settembre vi erano 143. "Il contingente di personale è ridotto all'osso e i servizi sono organizzati in maniera da non poter garantire i livelli minimi di sicurezza - ha proseguito -. A fronte di un contingente previsto di  78 unità ne risultano in servizio solo 52. Una carenza organica di circa il 34% che rischia di paralizzare l'intera organizzazione". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -