Ravenna: diminuisce il numero dei furti, il 2008 della Polizia Municipale

Ravenna: diminuisce il numero dei furti, il 2008 della Polizia Municipale

Ravenna: diminuisce il numero dei furti, il 2008 della Polizia Municipale

RAVENNA - L'assessore alla sicurezza di Ravenna Gianluca Dradi e il comandante della Polizia Municipale Stefano Rossi hanno presentato il bilancio delle attività svolte nel 2008. "Sono dati buoni - ha dichiarato Dradi- che testimoniano una attenta "regia" e una buona capacità operativa delle pattuglie nell'affrontare con efficacia operazioni sul territorio volte al controllo e al contrasto degli illeciti". In diminuzione il numero dei furti, passati da 297 del 2007 a 254.

 

Il comandante Rossi nel commentare i dati ha dapprima ringraziato "i miei uomini che hanno dato un'ottima risposta nell'organizzazione dei servizi e mi hanno aiutato a conoscere il contesto in cui opero da 5 mesi". Tra le principali azioni su cui si andrà sempre più a concentrare l'azione della Municipale Rossi ha dichiarato "guerra alla violazione dei parcheggi riservati ai disabili" e l'uso del telefonino mentre si guida".

 

La Polizia Municipale, nel corso del 2008, è intervenuta nelle molteplici attività di competenza, che, come è noto spaziano dal controllo della circolazione stradale alla sicurezza della collettività in genere. A tale scopo sono state impiegate sul territorio oltre 4000 pattuglie, per un dato medio di 11 pattuglie quotidiane.

  

SICUREZZA ALLA CIRCOLAZIONE - In merito ai dati delle violazioni alle norme di circolazione, sono stati riscontrati circa 700 superamenti dei limiti di velocità accertati tramite apparecchiature elettroniche; 418 velocità pericolose; 12 contestazioni per mancato uso di casco alla guida di motociclo o ciclomotore; 183 contestazioni per uso di telefono cellulare durante la guida; 456 contestazioni per mancato uso della cintura di sicurezza. Sempre sul fronte della sicurezza della circolazione sono state denunciate 132 persone per guida in stato di ebbrezza e 11 per guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Le sanzioni sono state rilevate anche tramite 87 posti di controllo fissi con etilometro, che hanno consentito il controllo di 1350 persone.  Inoltre sono stati individuate 17 persone responsabili di fuga ed omissione di soccorso in sinistro stradale. Sono ad oggi 1124 gli incidenti rilevati (di cui 9 con esito mortale e 11 con prognosi riservata). Sono inoltre state individuate e denunciate 61 persone per l'utilizzo di documenti falsi, tra patenti di guida, carte di circolazione e contrassegni di assicurazione RC Auto.

  

SICUREZZA DELLA COLLETTIVITA' - Particolarmente intensa è stata anche l'attività di Polizia Giudiziaria.  Sono infatti state arrestate 20 persone, mentre quelle denunciate sono 501. Ad oggi sono 68  i foto segnalamenti compiuti. Sempre nel campo della sicurezza collettiva inoltre sono stati effettuati 172 Trattamenti Sanitari Obbligatori e 22 interventi di sgombero di campi nomadi.

 

TUTELA DELL'AMBIENTE - Sono stati numerosi gli interventi in campo edilizio, con l'individuazione e la denuncia all'Autorità Giudiziaria di 127 casi di abusivismo edilizio. In campo ambientale sono state 32 le denunce all'Autorità Giudiziaria. In totale sono stai effettuati 364 controlli per esposti relativi a problematiche ambientali (ad esempio zone soggette ad abbandono di rifiuti, terreni incolti, animali custoditi in condizioni insalubri, ecc.) che hanno portato alla contestazione di 14 violazioni amministrative. Per quanto concerne la profilassi dalla cosiddetta infestazione di zanzara tigre sono stati compiuti 422 accertamenti.

 

COMMERCIO E TUTELA DEL CONSUMATORE - In campo commerciale sono stati controllati 721 esercizi di varia  tipologia mentre, per quanto concerne l'abusivismo commerciale, sono stati compiuti oltre 100 interventi nell'arenile (anche con l'utilizzo dei Segway) che hanno portato a 169 sequestri di merce varia e 14 notizie di reato. Il totale delle contestazioni di infrazioni in campo commerciale, ivi comprese quelle riguardanti l'abusivismo nelle piazze cittadine, è di 169 sanzioni, per un ammontare di 219.275,98 euro.

 

VIGILANZA DEL QUARTIERE - Per quanto concerne l'attività della Polizia Municipale sul fronte della vigilanza di quartiere si evidenziano 120 presidi di vigilanza,  nel corso dell'anno, a beni pubblici; i controlli quotidiani sulla sicurezza nei parchi cittadini; la vigilanza quotidiana nelle aree del centro storico; la presenza di almeno una pattuglia al giorno per interventi dinamici e di emergenza a disposizione delle varie circoscrizioni del Comune; 15 servizi per le giornate ecologiche; e la presenza quotidiana, durante il periodo estivo, di almeno 5 pattuglie al giorno.

 

Nell'ambito dell'operazione contro il degrado urbano sono rimossi 394 veicoli (biciclette, motorini, auto) in stato di abbandono. Inoltre sono stati rintracciati 320 veicoli privi della prescritta revisione, 91 veicoli in circolazione privi di assicurazione per RC, nonché 26 casi di guida senza patente e 26 casi di guida di ciclomotore senza certificato, che hanno condotto a 52 fermi amministrativi e 95 sequestri di veicolo. A ciò va aggiunta la quotidiana attività di presidio del territorio con interventi nella vigilanza di plessi scolastici, le centinaia di chiamate rivolte per le varie emergenze alla Centrale Operativa della Polizia Municipale (attiva 24 ore su 24), nonché i servizi di scorta per trasporti eccezionali o manifestazioni sportive e religiose ed i presidi alla viabilità nei pressi dello stadio durante le partite di calcio o le grandi manifestazioni sportive (vedi la Maratona di Ravenna).

Una citazione a parte merita il complesso lavoro svolto da tutto il Corpo prima, durante e dopo, la rimozione dell'ordigno bellico del 24 agosto scorso.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

GESTIONE DEL CONTEZIOSO - Meno appariscente, ma assolutamente degna di menzione, la complessa attività di gestione del contenzioso che vede, ad oggi, un aumento delle pratiche istruite dal competente Ufficio della Polizia Municipale. Si è infatti passati dai circa 4000 ricorsi al Prefetto del 2007 agli oltre 6.400 del 2008; stesso trend per i ricorsi innanzi al Giudice di Pace: dai 1700 del 2007 si è passati ai 1900 del 2008.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -