Ravenna, domenica al Pala Mattioli "Giocaland di Natale"

Ravenna, domenica al Pala Mattioli "Giocaland di Natale"

RAVENNA - Domenica 19 Dicembre al Pala Mattioli, a partire dalle 9.00 e per tutta la giornata, avrà luogo la manifestazione Giocaland di Natale, realizzata in collaborazione con Conad. Come ha spiegato la responsabile degli eventi Teodora Silvana Oggioni, si tratta della festa dei sette Centri di avviamento allo sport di Ravenna e del forese (Villanova, Mezzano e Sant'Alberto) per un totale di 200 bambini che, ha evidenziato il responsabile tecnico dei centri Alessandra Ortolani, si affrontano in tornei di palla rilanciata e minivolley facilitato (la fascia dai 6 ai 9 anni di età, in mattinata), e minivolley classico 3 contro 3 (le più grandi fino all'Under 12, che scenderanno in campo al pomeriggio) in due sessioni al termine delle quali verranno anche presentati tutti i gruppi agonistici (dalla serie B2 alle giovanili) della Teodora."Il senso dell'evento - dice la Ortolani - è l'aggregazione, il gioco e il divertimento, non la competizione. Le squadre sono divise in gironi tra pari età in modo che tutti possano giocare al proprio livello". Chiuderà il tutto (alle 18.00) il Presidente Ennio Dragoni che farà gli auguri di Buone Feste a nome della società.

 

Due sono le novità importanti di Giocaland di Natale 2010: la prima è una sottoscrizione a premi dal forte significato sociale che sarà avviata proprio domenica e vedrà l'estrazione dei premi a marzo durante la seconda edizione dell'evento. Parte del ricavato andrà ad associazioni non profit e cooperative sociali del territorio ravennate che si impegneranno anch'esse nella vendita dei 20.000 biglietti. La seconda novità è la presenza dei centri della società Cervia Volley asd, di cui la responsabile del settore minivolley Enrica Cecchini ha presentato l'attività, con 160 iscritti (tra serie C e giovanili), corsi pomeridiani e collaborazioni con le scuole cervesi. Si tratta del primo passo verso una sinergia più efficace.

 

Il Direttore generale del Consorzio Teodora Alberto Ceroni ha sottolineato infatti come da circa un mese si siano avviati interscambi tra il gruppo ravennate e, oltre al Cervia volley, altre due società del territorio romagnolo, la Pallavolo Porto Fuori e l'Ars 2000 Comacchio, che per ragioni logistiche non possono essere presenti a Giocaland ma lo saranno nelle edizioni successive. "La filosofia di Teodora", dice Ceroni, "è coinvolgere quante più possibili realtà pallavolistiche interessanti ed interessate al progetto, con pari dignità tra società e partendo proprio da percorsi legati a manifestazioni come questa. Facendo sistema si possono raggiungere numeri importanti (le quattro realtà contano oltre 1000 iscritti), si possono scambiare figure professionali e fornire servizi con l'obiettivo finale di allargare il Consorzio e intensificare i rapporti se tutto procede al meglio".

 

"Come altre situazioni simili nel mondo del volley di questi ultimi anni hanno dimostrato", ha concluso Ceroni, "crediamo che nel futuro sia questa la strada da seguire"

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -