Ravenna: è crisi, ma non per tutti: la metà dell'aziende ha fatturati in crescita

Ravenna: è crisi, ma non per tutti: la metà dell'aziende ha fatturati in crescita

Ravenna: è crisi, ma non per tutti: la metà dell'aziende ha fatturati in crescita

RAVENNA - La crisi batte alla porta dei lavoratori delle industrie di Ravenna (11.000, secondo la Cgil provinciale, solo i metalmeccanici interessati da cassa integrazione e riduzioni dell'orario). Ma a guardare i fatturati, le aziende reggono: secondo il Centro studi economico e finanziario Esg 89, su un campione di 63 aziende, 34 registrano una andamento in positivo nel trend di fatturato e 32 in quello dell'utile 2008.

 

La parte del leone la fa il gruppo Cosmi, con 51 milioni di euro di fatturato, rispetto ai 46,1 del 2007. Diemme, casa produttrice di tecnologie innovative per il settore enologico, e' invece in fase di consolidamento: per il 2008 registra una crescita del fatturato del 9% e un rafforzamento dell'utile netto che sale da 535.220 euro a 1,7 milioni.

 

Peggio va il comparto dell'edilizia e delle costruzioni, dove a incrementare il giro d'affari e' solo il 48% delle 27 aziende prese in considerazione, fra cui svetta il 'colosso' Cmc (Cooperatori muratori e cementisti), con un trend d'utile del 154% e un fatturato di 531.7 milioni di euro. Va bene anche a Iter, forte di trend positivi di fatturato e di utile pari, rispettivamente, al 9% e al 15%. A soffrire di piu', pero', e' la ceramica: solo un'azienda su cinque chiude con fatturati in crescita, due ogni cinque migliorano l'utile.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -