Ravenna, emergenza profughi. Il sindaco: ''Facciamo già la nostra parte''

Ravenna, emergenza profughi. Il sindaco: ''Facciamo già la nostra parte''

Ravenna, emergenza profughi. Il sindaco: ''Facciamo già la nostra parte''

RAVENNA - Da regioni, province e comuni c'è stata adesione alla richiesta di accogliere fino a 50mila migranti. Lo ha affermato  il ministro dell'Interno, Roberto Maroni. "Per noi non cambia nulla", hanno affermato il sindaco Fabrizio Matteucci e l'assessore all'Immigrazione Ilario Farabegoli. Per Matteucci e Farabegoli, ricordando le parole di Umberto Bossi ("la sinistra vuole i profughi perché vuole il loro voto"), "questo governo non ha titoli per fare un appello alla solidarietà nazionale".

 

"A Ravenna non si contano le prese di posizione pubbliche del Pdl e della Lega contro l'Amministrazione comunale di centrosinistra che ospitava i profughi e i richiedenti asilo - hanno continuato il sindaco e l'assessore -.  Noi abbiamo fatto, facciamo e faremo la nostra parte. Quando tutti i capoluoghi di provincia avranno fatto lo stesso, ne riparleremo. Dopo, non prima. Per noi vale ancora oggi il documento sottoscritto da tutti i sindaci della provincia di Ravenna".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -