Ravenna, eseguito il primo intervento di angioplastica coronarica

Ravenna, eseguito il primo intervento di angioplastica coronarica

Ravenna, eseguito il primo intervento di angioplastica coronarica

RAVENNA - Primo intervento di angioplastica coronarica in circolazione extracorporea effettuato  nel reparto di Cardiologia dell'ospedale di Ravenna. L'intervento è stato possibile grazie all'impiego di particolari attrezzature di cui il reparto si è dotato. Il paziente  a cui è stato eseguito, presentava un quadro di esteso infarto miocardico acuto.  Considerato l'alto rischio ad eseguire un by-pass chirurgico in corso di infarto miocardico acuto si è stabilizzato il paziente per 24 h.

 

Valutato il permanere dell'alto rischio per la severa riduzione della funzione contrattile del ventricolo sinistro, si è deciso di completare la rivascolarizzazione del cuore con procedura di angioplastica e stent sul tronco comune. Poiché l'intervento in questa situazione clinica può presentare complicanze gravi, il cuore è stato supportato con circolazione extracorporea.

 

La circolazione extracorporea, in corso di arresto cardiaco, è l'unico mezzo efficace per ossigenare gli organi vitali del paziente ed evitare complicanze inevitabili in particolare cerebrali.

 

L'intervento è stato eseguito nel Laboratorio di Emodinamica con due tecnici perfusionisti per la gestione della circolazione extracorporea, un anestesista per mantenere il paziente vigile se pur lievemente sedato, il chirurgo vascolare per isolare l'arteria e la vena femorale per l'inserimento delle cannule per la circolazione extracorporea e due cardiologi emodinamisti per l'esecuzione dell'angioplastica coronarica.

 

La procedura si è conclusa in circa 60 minuti con rimozione della circolazione extracorporea, valutati i parametri vitali ed emodinamici.

 

Il paziente ha mantenuto il controllo dei parametri cardiaci in Unità Coronarica per 24 h e attualmente è stato trasferito nel Reparto Cardiologico con il programma di mobilizzazione previsto prima della dimissione.

 

La procedura eseguita dal Dott. Massimo Margheri per l'angioplastica coronarica e dal Dott. Elio Piccinini per l'inserimento della pompa, è stata resa possibile dalla stretta collaborazione con l'Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione e con la Cardiochirurgia di Cotignola (Villa Maria Cecilia).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -