RAVENNA - Evasioni per 49milioni di euro, il bilancio 2006 della Guardia di Finanza

RAVENNA - Evasioni per 49milioni di euro, il bilancio 2006 della Guardia di Finanza

RAVENNA - La Guardia di Finanza di Ravenna ha reso noto il bilancio dell'attività nell'anno 2006. Sono state 1659 le pattuglie impegnate al mantenimento dell'ordine e della sicurezza pubblica ed alla vigilanza di obiettivi sensibili nella provincia di Ravenna. Sono aumentate del 24.30% il numero di chiamate al 117 rispetto al 2005 e del 53,32% rispetto al 2004.

In evidenza l'evasioni sulle imposte dirette che ammontano a circa 49 milioni di euro, mentre sarebbero 17 i milioni di euro di Iva che non sono stati pagati. Sul fronte dell'evasioni fiscali sono state effettuate 469 verifiche fiscali, rilevando 50 evasori. Di questi 13 sono titolari di imprese di costruzioni, 9 di attività immobiliari, 9 i commercialisti, 8 appartenenti alla categoria dei servizi, 7 titolari di aziende manifatturiere, 2 gestori di alberghi e ristoranti e 2 proprietari di un'impresa di trasporti.

Ammonterebbero a 9.580.000 euro i redditi che sono stati sottratti alla tassazione relativi al settore immobiliare: 5.617.000 euro sono stati sottratti negli affitti di seconde o terze case nelle località turistiche, 3.620.000 euro nelle compravendite immobiliari, 295.000 negli affitti di locali destinati ad attività commerciali, 40.000 euro negli affitti a studenti universitari.

Sono 4 le persone arrestate con l'accusa di frode fiscale e 47 quelle denunciate.

E' di 14 il numero di individui denunciati per reati di falso e con il riscontro dell’occultamento agli enti erogatori, di redditi complessivamente pari a circa 187 mila euro. Nell'ambito delle prestazioni agevolate sono stati effettuati 77 controlli che hanno riguardo i Comuni di Ravenna, Lugo, Cervia e Faenza

I finanzieri hanno svolto importanti servizi finalizzati al contrasto del lavoro nero rilevando 40 operari irregolari. Di questi 27 erano sconosciuti al fisco.

Sono stati 2851 gli esercizi commerciali controllati, riscontrando una mancata emissione dello scontrino fiscale pari al 18,38 %, ovvero una persona su cinque non ne era in possesso. Nella fattispecie sono stati controllati 985 esercizi nel settore della vendita all'ingrosso o al dettaglio e nei quali sono state rilevate una mancanza di emissioni della ricevuta fiscali pari al 27,62%, 834 tra stabilimenti balneari, alberghi, ristoranti e bar con una mancanza di emissioni di scontrini fiscali pari al 21,11%. Le Fiamme Gialle hanno controllato anche attività rivolte al pubblico, come parrucchieri, lavanderie ecc con una percentuale pari al 20,98 % di non emissioni di opportune ricevute. Per quanto riguarda le attività artigianali sono state riscontrare su 79 controlli 16 emissioni mancate pari al 20,26%.

I finanzieri hanno controllato complessivamente 2298 veicoli per quanto concerne la circolazione delle merci e l’acquisizione sul territorio di indici significativi di capacità contributiva, compiendo, cioè, un controllo sul reddito del proprietario del veicolo.

Sono 17 le persone controllate di cui 9 denunciate all’autorità giudiziaria dopo controlli a bar e sale giochi per l'uso di giochi elettronici irregolari, come i videopoker.

Inteso il lavoro svolto per contrastare il fenomeno dell'abusivismo. In totale sono stati 370 le perquisizioni su tutta la provincia di Ravenna che ha portato al sequestro di oltre 302.100 prodotti contraffatti: di questi 7.600 sono cd o dvd, 4300 i capi di abbigliamento, 30.700 gli accessori come cinture e portafogli, 4400 i paia di occhiali, 1030 gli orologi, 2720 gli accessori per la telefonia, 7133 gli apparecchi per la ricezione radio, 6106 i mobili provenienti dalla Cina e commercializzati come italiani, e oltre 19000 giocattoli privi del marchio CE, privi delle norme in tema di sicurezza. Complessivamente, sono state controllate 308 persone, di cui 158 denunciate a piede libero e 4 arrestate. Inoltre è stato posto sotto sequestro, a Lugo, un laboratorio clandestino di borse false.

Per quanto concerne la tutela dell'ambiente sono state sequestrate 3 discariche abusive e denunciate 6 persone.

Intensi anche i controlli contro lo spaccio delle sostanze stupefacenti. In totale sono state sequestrate circa 11 tonnellate di sostanze stupefacenti: 6550 chilogrammi fra hashish e marijuana, 1236 di cocaina, 3283 di eroina e 113 grammi di sostanze psicotrope.
In totale sono state denunciate 222 persone, 32 finite in manette e 131 segnalate alla Prefettura come assuntori di stupefacenti. Quattro gli automezzi posti sotto sequestro.

Nei servizi finalizzati contro il fenomeno dell’immigrazione clandestina,sono stati fermati 67 cittadini extracomunitari irregolari. 8 di questi sono tratti in arresto per aver violato la legge ''Bossi - Fini''. Sono 10 le persone denunciate per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina offrendo un lavoro o un alloggio illegalmente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con l'accusa di violazione al Testo Unico di pubblica sicurezza sono state denunciate 189 persone, mentre sono 21 quelle finite in manette. In tal ambito sono state sequestrate 3 armi da fuoco, 202 armi bianche, 17mila euro provenienti da reati, banconote false per 19510 euro e 2 veicoli.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -