Ravenna: faentina morta per trombosi, archiviata la posizione di tre medici

Ravenna: faentina morta per trombosi, archiviata la posizione di tre medici

Ravenna: faentina morta per trombosi, archiviata la posizione di tre medici

RAVENNA - Il gip del tribunale di Ravenna, Anna Mori, ha archiviato la posizione di tre sanitari in relazione al decesso di una faentina di 43 anni avvenuta nella notte tra il 6 ed il 7 novembre del 2007 a Faenza. Inoltre ha incaricato il pubblico ministero ad approfondire la posizione di quarto medico. La morte della signora fu causata da un'embolia polmonare da trombosi venosa profonda. La vittima si presentò al pronto soccorso il 17 ottobre per dolori alla schiena.

 

Secondo quanto appurato dal consulente incaricato dal pm, Rosa Maria Gaudio, i sanitari che ebbero un contatto con la 43enne avevano tenuto una condotta corretta. Alla donna fu prescritta una cura antidolorifica, con ulteriori accertamenti che vennero eseguiti il 6 novembre. Quel giorno il radiologo effettuò una risonanza magnetica senza liquido di contrasto in quanto non era stato in grado di trovare la vena nella gamba sinistra della paziente. Per questo motivo il medico fissò per il giorno successivo un altro esame, ma la 43enne morì.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gip ha quindi ritenuto opportuno approfondire il quadro clinico della signora relativo allo stato della gamba; accertare la presenza di altri segni che potessero destare il sospetto del processo trombotico in atto; verificare se l'impossibilità di iniettare il liquido di contrasto fosse collegato alla trombosi venosa in corso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -