Ravenna, feste in spiaggia. Foschini (PdL): "Al Sindaco non bastano 234mila visitatori in meno?"

Ravenna, feste in spiaggia. Foschini (PdL): "Al Sindaco non bastano 234mila visitatori in meno?"

RAVENNA - "A Matteucci e alla sinistra non devono essere bastati 234mila visitatori in meno sui lidi la scorsa stagione estiva se anche quest'anno hanno già deciso di proseguire sulla stessa strada, noncuranti delle conseguenze che l'economia della nostra costa sarà costretta a pagare". Lo dichiara Nereo Foschini, esponente del coordinamento provinciale del PdL.

 

"Il turismo ha bisogno di ben altro che di un contentino, qual è quello concesso da Matteucci con la deroga per le feste danzanti il 2 agosto. In qualsiasi Paese turisticamente evoluto, infatti - aggiunge Foschini - la programmazione estiva avviene con il calendario alla mano. E quello di quest'anno, quanto ai ponti, per i nostri lidi è assai limitativo. Non era dunque così esasperata la richiesta delle associazioni di categoria, e cioè di ottenere una deroga per feste danzanti fino alle 3 di notte per 4 serate a tema".

 

"Ricordo al sindaco che lo sballo non si combatte annullando completamente il turismo e la programmazione delle iniziative sui lidi. Potrebbe tranquillamente sopperire un programma di controlli valido in aggiunta a qualche limitazione piuttosto che un annullamento delle iniziative a tutto campo, frutto in ogni caso di una concertazione con gli operatori balneari che quest'anno come quelli passati non è avvenuta. Il sindaco pensa di avere la situazione in mano. Invece è sotto gli occhi di tutti che la sinistra con i suoi provvedimenti imposti dall'alto piuttosto che combattere lo sballo ha sballato il turismo della nostra costa".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -