Ravenna Festival, al Pala De Andrè la 'Giselle' del nostro secolo

Ravenna Festival, al Pala De Andrè la 'Giselle' del nostro secolo

RAVENNA - Mercoledì 2 luglio al Palazzo Mauro de André (ore 21), Ravenna Festival propone un appuntamento con il balletto romantico per antonomasia, Giselle affidata al Latvian National Opera Ballet che per l'occasione vanta una eccezionale ospitalità, l'étoile Svetlana Zacharova.

L'evento, in esclusiva per l'Italia, è reso possibile grazie al contributo di Contship Italia Group e Sapir, Porto Intermodale Ravenna.

Il Latvian National Opera Ballet si costituisce negli anni '20 grazie alla ballerina Alexandra Fedorova discendente della famosa famiglia Fokin, una leggenda nel mondo della danza. Erede diretta della tradizione dei Bellets Russes di Diaghilev e della scuola sanpietroburghese della Vaganova la celebre compagnia lettone può vantare ‘allievi' del calibro di Baryshnikov, Maris Liepa e Alexander Godunov, tutti nati e formati proprio a Riga.

Il balletto romantico in due atti musicato da Adolphe-Charles Adam su libretto di Théophile Gautier sarà proposto nella messa in scena di Aivars Leimanis, direttore della compagnia di Riga, nella versione che discende da quella russa di Petipa per il Teatro Mariinskij di San Pietroburgo, a sua volta modellata sull'originale di Perrot-Coralli.

Ad interpretare il ruolo della contadinella tedesca la protagonista assoluta della danza classica, divenuta l'immagine stessa della Giselle russa dei nostri tempi, Svetlana Zacharova. Di tutti i ruoli che accompagnano da un decennio la carriera di Svetlana Zakharova, étoile del Teatro Bolshoi di Mosca, Giselle resta infatti quello più intimamente connaturato alla sua natura artistica. Fu proprio con Giselle che la diciottenne Svetlana si rivelò sul più internazionale dei palcoscenici, Londra, nel corso di una tournée con il Balletto del Mariinskij. Era uno di quegli eventi memorabili che appassionati, ballettomani e critici attendevano da tempo, curiosi e impazienti di vedere la giovanissima promessa di cui tanto si parlava in Russia.


Da allora la Giselle di Svetlana Zacharova, già naturalmente disegnata nelle linee eteree e nel volto romantico, si è affinata nella tecnica e nell'interpretazione sin nei minimi dettagli. Unendo il meglio delle tradizioni del Mariinskij, dove ha appreso il ruolo da Elena Evteeva, e del Bolshoi, dove a prepararlo oggi con lei è Ljudmila Semenjaka, alla quale un tempo fu la stessa Galina Ulanova ad insegnarlo.

Nel primo atto la sua Giselle non ha nulla del realismo interpretativo della tradizione occidentale, né nei giochi d'amore, né negli incontri con gli altri personaggi, e tantomeno nella pazzia. Perché la commovente naturalezza della vita terrena della contadinella di Svetlana Zacharova ha già in sé il soffio di un'altra dimensione, lontana, spirituale. Ne è immagine la sua pazzia, che se discende direttamente da quella di altre memorabili Giselle russe, trova nel suo volto di porcellana, incorniciato dai lunghi capelli sciolti sulle spalle, la composta immagine terrena di un lacerante dolore dello spirito.

Nell'interpretazione di Svetlana Zacharova il primo atto non è che il presentimento e il preludio di un secondo atto in cui la spirituale alterità di Giselle giganteggia anche sulle Villi. Gli arabesques benché spinti ai limiti estremi, i développé à la seconde di ieratica lentezza, l'arco dei piedi vibranti nella danza di morte, le braccia ondeggianti intorno al corpo terreno di Albrecht, il volto apparentemente lontano ma fremente raccontano di per sé, nell'atto bianco, il tormento di un'anima non ancora placata. Fino al toccante finale, questa volta davvero terreno nell'intensità della commozione.

Ora Svetlana Zacharova, danzerà accanto ad uno dei partner preferiti di queste ultime stagioni al Bolshoj, Andrej Uvarov che sarà il Principe Albrecth. Completano i ruoli principali di questo allestimento - scene e costumi di Inara Gauja, luci di Karlis Kaupuzs - Baiba Kokina che interpreterà Mirtha, Ringolds Zigis che vestirà i panni di Hilarion e Sabine Guravska e Zigmars Kirilko che danzeranno il Pas de deux.

Lo spettacolo è sold out da giorni, per informazioni tel. 044 249244.
www.ravennafestival.org

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -