Ravenna Festival, omaggio ad Alessandro Scarlatti nel 350esimo anniversario della nascita

Ravenna Festival, omaggio ad Alessandro Scarlatti nel 350esimo anniversario della nascita

RAVENNA - Nella ‘liturgia delle ore' preconciliare, l'ufficio notturno del triduo pasquale prevedeva che si spegnessero una ad una le candele di un candelabro triangolare, fino a lasciare la chiesa nell'oscurità, ovvero nella condizione in cui si ritrova l'umanità che ha ucciso il Figlio di Dio. Da qui la denominazione ‘ufficio delle tenebre'. Anche Alessandro Scarlatti ha onorato questa consuetudine e, nel celebrare il 350° anniversario della nascita del compositore, il musicologo e direttore d'orchestra Sergio Balestracci, alla guida dell'ensemble ‘La Stagione Armonica', propone gli Inni del venerdì santo e Ufficio delle Tenebre racchiusi nel manoscritto Musiche per la Settimana Santa attualmente conservato a Bologna, all'Accademia Filarmonica. Il concerto si terrà sabato 19 giugno (ore 21), nella basilica di San Vitale.

Realizzato da vari copisti del XVIII secolo, il codice accoglie, oltre a numerosi mottetti per le domeniche di Quaresima, inni e "improperi" per il Venerdì Santo, sei lamentazioni, salmi e una serie completa di responsori per la Settimana Santa. In programma dunque composizioni polifoniche con basso continuo (solo in alcuni casi l'organico prevede anche due violini), la cui datazione è tuttora controversa, ma collocabile in ogni modo nei primi anni Ottanta del Seicento, periodo nel quale Scarlatti era attivo a Roma come maestro di cappella.

Più volte ospite del Ravenna Festival (da ricordare l'esecuzione della Missa defunctorum di Paisiello nel 2009 insieme all'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e sotto la direzione di Riccardo Muti), l'ensemble ‘La Stagione Armonica' è stato fondato nel 1991 dai madrigalisti del Centro di Musica Antica di Padova ed è specializzato nella musica rinascimentale e barocca. Dal 1996 è diretta da Sergio Balestracci; noto sia come flautista che come direttore, ha al proprio attivo una lunga esperienza non solo nel repertorio sacro e operistico dell'epoca barocca, ma anche in quello romantico e novecentesco.

Biglietti: posto unico 20 euro (ridotto 18)
Info 0544 249244 - www.ravennafestival.org

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -