Ravenna Festival: su Rai1 il concerto diretto da Riccardo Muti

Ravenna Festival: su Rai1 il concerto diretto da Riccardo Muti

RAVENNA - Gli echi della XX edizione di Ravenna Festival non si sono ancora spenti: domani sera, 30 luglio alle 23.30, Rai 1 trasmetterà la registrazione del concerto dell'Amicizia diretto da Riccardo Muti, alla guida  dei complessi del Maggio Musicale Fiorentino, lo scorso 13 luglio all'Olympic Hall Zetra di Sarajevo di fronte a oltre 8000 persone.

Preceduto dall'approfondimento e dall'intervista a Riccardo Muti curati da Bruno Vespa (che ha idealmente ricevuto il testimone cedutogli da Enzo Biagi, commentatore televisivo del primo viaggio a Sarajevo nel 1997), il concerto vuole testimoniare e sottolineare l'importanza della cultura e del linguaggio universale della musica in una politica di dialogo e di fratellanza.

Il programma musicale, dopo l'esecuzione degli inni nazionali (quello bosniaco nel 1997 ancora non esisteva!), presenta nella prima parte la Rapsodia per contralto (solista Daniela Barcellona) e il Canto del destino di Brahms, mentre nella seconda parte con l'Eroica di Beethoven, risuoneranno le stesse note che dodici anni fa resero omaggio al coraggio di un popolo appena uscito da un lungo assedio.

Se in occasione del primo ponte di amicizia ai musicisti italiani si unirono i pochi superstiti dell'Orchestra Filarmonica di Sarajevo questa volta per il "Va' pensiero" - che ha significativamente concluso il concerto - ai complessi del Maggio Fiorentino si è aggiunta un'ampia polifonia di voci appartenenti alle diverse aree geografiche e alle etnìe di diverso credo religioso che rappresentano la specificità di questo territorio europeo e della sua capitale: 300 fra strumentisti e soprattutto coristi - fra loro oltre 100 bambini - provenienti da Sarajevo, Tuzla, Mostar e Sebrenica, portatori di un messaggio di speranza, in una continuità ideale di memoria storica e futuro.
Riccardo Muti, con affetto e commozione, ha ringraziato quei bambini e, rivolgendosi al Sindaco di Sarajevo che gli aveva appena donato simbolicamente le chiavi della città e all'immensa platea dell'Olympic Zetra ha dichiarato: "I bambini sono il vostro futuro, il futuro dell'Europa, del Mondo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -