Ravenna, gambizzato dopo lite. Ci sono due fermi

Ravenna, gambizzato dopo lite. Ci sono due fermi

Ravenna, gambizzato dopo lite. Ci sono due fermi

RAVENNA - Ci sono sviluppi nell'inchiesta sulla sparatoria del primo maggio scorso a Ravenna in via Canale Destro Molinetto, nei pressi del Pala De Andrè, nella quale è rimasto ferito un 34enne, volto noto negli ambienti degli ultrà giallorossi. Il giudice per le udienze preliminari Anna Mori ha firmato due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti dei due sospettati. Uno è accusato di aver premuto il grilletto della pistola calibro 7.65 contro il 34enne.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta di M.S., 37 anni, e C.B., 40, accusati di lesioni personali gravi aggravate, detenzione e porto abusivo di armi da sparo.Entrambi sono già noti alle forze dell'ordine. L'inchiesta, coordinata dal pubblico ministero Isabella Cavallari, si è focalizzata anche sull'analisi dei tabulati telefonici del 34enne e dei due indagati. All'origine della sparatoria, secondo gli inquirenti, un debito non saldato dal 34enne. I due aggressori si trovano ora in carcere a Ravenna.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -