Ravenna, Gdf stronca traffico di droga

Ravenna, Gdf stronca traffico di droga

Ha toccato anche Ravenna l’operazione antidroga svolta martedì dagli agenti del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Bologna in collaborazione con i colleghi del capoluogo bizantino, coordinati dalla Dia e dalla Procura di Ravenna. Sono 38 le ordinanze di custodia cautelare che sono state eseguite all’alba tra Bologna, Ravenna, Milano, Siracusa e Imperia. Nel corso dell’operazione sono stati posti sotto sequestro un immobile e dodici veicoli.

Sono 21 gli arresti effettuati in flagranza di reato, molti dei quali in provincia di Ravenna. Sono 60 le persone indagate e 38 le ordinanze di custodia cautelare in carcere. Durante l’operazione, ribattezzata come “Family Connection” sono stati sequestrati, oltre ad un immobile e ai dodici veicoli, 48mila euro in contanti, 30 telefonini cellulari e 44 sim card.


Le indagini sono scattate nel dicembre del 2005, mettendo in luce l’esistenza di un’organizzazione criminale che importava hashish dal Marocco e cocaina pura al 93% da Napoli. Dalle basi logistiche di Barcellona e Casablanca, l’hashish giungeva in Emilia Romagna, tramite auto o mezzi pesanti, a Bologna. Quindi veniva smistata in diverse province del centro nord, tra cui quella di Forlì-Cesena e diversi comuni della bassa ravennate. L’hashish in Spagna costava 150 euro al chilogrammo, mentre in Italia il prezzo impennava a 1600 euro all’ingrosso sino a raggiungere i 2200 al dettaglio.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -