Ravenna, Giangrandi ricorda le vittime del terrorismo e delle stragi

Ravenna, Giangrandi ricorda le vittime del terrorismo e delle stragi

RAVENNA - In occasione della giornata "Giorno della memoria" delle vittime del terrorismo e delle stragi, il presidente della Provincia, Francesco Giangrandi, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

 

"Il terrorismo è un fenomeno che ha sconvolto profondamente la storia del nostro paese. Causando lutti e sofferenze, aprendo ferite che non sono ancora guarite. La Giornata in memoria delle vittime del terrorismo e delle stragi deve essere il momento in cui onoriamo chi ha perso la vita in un atto eversivo e in cui, potendo, dovremo riuscire anche a dare risposte alle molte domande ancora senza risposta".

 

"L'elenco di chi ha perso la vita in un attentato - dice Giangrandi - è purtroppo lunghissimo. Cittadini ignari o personaggi noti, legati da un unico destino: essere stati scelti come bersaglio da chi non aveva avuto nessun scrupolo nell'uccidere per sostenere un ideale perverso. Non abbiamo mai fatto i conti davvero con ciò che è stato il terrorismo: forse sarebbe ora di farli, soprattutto per rispetto nei confronti delle vittime e dei loro cari, ancora in attesa di sapere chi ha avuto il coraggio di commettere gesti così infami e vigliacchi".

 

"Il 9 maggio ci deve anche ricordare che non dobbiamo mai abbassare la guardia. Che qualsiasi democrazia può essere in pericolo, se i cittadini abdicano al loro dovere di mantenerne vivi e forti i valori. E anche questo difendere quei valori è un modo per onorare le vittime del terrorismo."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -