Ravenna: giovane e uomo, ecco il protagonista tipo degli incidenti stradali

Ravenna: giovane e uomo, ecco il protagonista tipo degli incidenti stradali

Ravenna: giovane e uomo, ecco il protagonista tipo degli incidenti stradali

RAVENNA - Sono soprattutto giovani, maschi e residenti nel territorio i protagonisti degli incidenti stradali gravi avvenuti negli ultimi 6 anni in provincia di Ravenna. Chi abusa di sostanze predilige l'alcol, ma la positività è alta anche per cannabinoidi e cocaina. Lo studio di Cesare Baccini, farmacologo dell'ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna, è stato diffuso a Rimini a EuroP.A, durante il convegno "Alcol e sostanze stupefacenti alla guida".

 

Giovane, maschio, residente nel territorio della provincia. È il ritratto del protagonista degli incidenti stradali gravi, così come emerge da una ricerca svolta dal farmacologo Cesare Baccini dell'ospedale di Santa Maria delle Croci di Ravenna. Lo studio, diffuso oggi al convegno su "Alcol e sostanze stupefacenti alla guida" organizzato all'interno di EuroP.A. di Rimini, riguarda 1.736 persone coinvolte in 1.197 incidenti stradali gravi avvenuti in provincia di Ravenna tra il 2002 e il 2008, ed è volto a valutare l'incidenza dell'assunzione di sostanze.

 

Eventi tragici che hanno gli autisti maschi come protagonisti indiscussi: sono l'83% del totale delle persone coinvolte nei sinistri. Inoltre, ben l'86% ha meno di 50 anni, e il 44% ne ha meno di 30. Tra i conducenti che abusano di sostanze, "quella più diffusa è certamente l'alcol, assunto da solo o insieme a droghe e farmaci e consumato dal 71% delle persone risultate positive ai test" spiega Baccini.

 

Diffusi anche cannabinoidi e cocaina, che insieme costituiscono il 67% dei test positivi. Tuttavia "anche i farmaci, assunti da soli o con l'alcol, possono rendere le persone inabili a guidare: non solo gli antidepressivi, i barbiturici e i tranquillanti, ma anche i semplici antistaminici causano sonnolenza" spiega Baccini. I morti registrati dallo studio sono 21, "in gran parte imputabili a livelli di alcol molto elevati. Si pensi che nel 28,45% di questi incidenti ci sono livelli di alcolemia compresi tra 1,5 e 2,5 milligrammi".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dunque "più è grave è l'incidente, più cresce il tasso di alcol nel sangue". Nella provincia ravennate, gli incidenti gravi capitano soprattutto nei fine settimana (il 53%), di notte (il 43% di essi da mezzanotte alle 6) e nei mesi estivi (il 34%). "La mia opinione è che si tratti di un trend legato alla presenza delle discoteche - spiega il farmacologo - . In Italia, le zone in cui avvengono più incidenti nei fine settimana sono la riviera romagnola, Iesolo e la Versilia, ovvero quelle dove ci sono più locali notturni".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -