RAVENNA - Giovane tunisino arrestato per ''Bossi-Fini''

RAVENNA - Giovane tunisino arrestato per ''Bossi-Fini''

RAVENNA – E’ finito in manette perché clandestino dopo aver chiamato il 118 per soccorrere l’amico, un connazionale 27enne, morto presumibilmente per un’overdose. Protagonista dell’episodio, accaduto lunedì pomeriggio a Punta Marina in via Della Pineta, un cittadino tunisino di 23 anni, Sahrawi Firass, già colpito da un provvedimento d’espulsione emesso dal Questore di Agrigento nel 2007. Sul posto si sono portati i Carabinieri della Stazione di Marina di Ravenna che, dopo aver interrogato il giovane, l'hanno tratto in arresto per la violazione della legge "Bossi-Fini".


Il giovane è stato processato martedì mattina per direttissima e condannato dai giudici del tribunale di Ravenna a sei mesi di reclusione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -