Ravenna, giovedì blocco del traffico

Ravenna, giovedì blocco del traffico

Ravenna, giovedì blocco del traffico

RAVENNA - Il 3 marzo ci sarà l'ottavo giovedì di blocco del traffico.Da quest'anno per chi non rispetta il blocco del traffico del giovedì sono previsti dal nuovo Codice della strada, e recepiti dall'ordinanza antismog, un aumento dell'importo della sanzione da 78 a 155 euro e, in caso di reiterazione della violazione nel biennio, la sospensione della patente di guida da 15 a 30 giorni. Il Comune ha disposto la gratuità dei servizi di trasporto pubblico.

 

Le linee interessate, tutti i giovedì di blocco, fino al 31 marzo, sono quelle di concessione del Comune: urbane e del litorale di Ravenna (MetroBus Rosso, MetroBus Giallo, 1, 2, 3, 4-44, 5, Porto S. Vitale / Ravenna, Via Staggi / Ravenna, 70, 75, 80, 90, Lido di Dante/Ravenna, ProntoBus S. Michele/Ravenna); del forese di Ravenna (145 S. Antonio / Via Canalazzo / Ravenna, 150 Ravenna / S.Michele / Piangipane / Santerno, 156 Villanova / S.Marco / Ravenna: corsa ATM in partenza da Villanova alle ore 7.11 e corse CoerBus in partenza da Villanova alle ore 8.58 - 13.48 - 17.18; corsa ATM in partenza da Piazza Caduti alle ore 6.45 e corse CoerBus in partenza da Ravenna per Villanova / S. Marco alle ore 8.40 - 17.00 e per S. Marco alle ore 13.15 - 14.15).

 

Il blocco del giovedì, nell'ambito dell'accordo regionale sulla qualità dell'aria, si aggiunge a misure in vigore dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 che prevedono il divieto di transito per i veicoli a benzina pre euro e diesel pre euro 2 e pre euro 3 qualora sprovvisti di filtro antiparticolato; non possono inoltre circolare motocicli e ciclomotori a due tempi pre euro (anche se provvisti di bollino blu). Tutti i provvedimenti sono in vigore fino al 31 marzo.

 

Si ricorda che le strade perimetrali all'area interessata dai provvedimenti, ed escluse dagli stessi, sono: Via Faentina (tratto Via G. Fuschini - Rotonda Spagna), Rotonda Spagna, Viale S. Allende, Rotonda Andorra, Viale G. Saragat, Rotonda Portogallo, Rotonda Olanda, Via Fiume Montone Abbandonato (tratto Rotonda Olanda - Piazza della Resistenza), Piazza della Resistenza, Circonvallazione Fiume Montone Abbandonato (tratto Circonvallazione al Molino - Via Belfiore), Piazza N. Vacchi, Via A. Missiroli, Viale S. Pertini, Rotonda Lussemburgo, Viale V. Randi (tratto SS. 16 Adriatica - Via A. Missiroli), Via Cassino (tratto Viale V. Randi - Via Sighinolfi), Via Sighinolfi, Via M. Pascoli, Viale E. Berlinguer, Rotonda Irlanda, Viale A. Gramsci (compresa la rotonda situata all'intersezione con Via Bassano del Grappa e Via Tanaro), Viale Po, Rotonda Grecia, Via Romea (tratto Rotonda Grecia - Rotonda Gran Bretagna), Viale Europa, Via Don C. Sala (nel tratto compreso fra Viale Europa e Via Foglia), Rotonda Germania, Rotonda Francia, Via Destra Canale Molinetto (tratto ingresso al parcheggio del Pala de André - SS. 67 Tosco-Romagnola), Rotonda Finlandia, Via Trieste (tratto ingresso al parcheggio del Pala de André - Rotonda Danimarca), Rotonda Danimarca, Via A. Monti, Via d'Alaggio, Rotonda Belgio, Via delle Industrie (tratto Via Romea Nord - Rotonda Belgio), Via Romea Nord, Rotonda Montecatini, Viale E. Mattei, Rotonda Svezia, Via Fosso Dimiglio, Via S. Alberto (tratto Linea ferroviaria Ravenna-Ferrara - Via Fosso Dimiglio), Via Naviglio, Via Rotta (tratto Linea ferroviaria Ravenna-Ferrara - Via Naviglio), Via Canalazzo (Linea ferroviaria Ravenna- Bologna - Via Naviglio), Nuova Rotonda (all'intersezione fra Via Naviglio, Via S. Cavina e Via G. Fuschini) e Via G. Fuschini).

 

Si ricorda altresì che da tutte le limitazioni sono esclusi gli autoveicoli:

- elettrici e ibridi; benzina e diesel conformi alle direttive Euro 4 ed Euro 5; a gas metano o GPL; con almeno 3 persone a bordo (car pooling) se omologati a 4 o più posti; e con almeno 2 persone se omologati a 2 posti; condivisi (car sharing); per trasporti specifici e per uso speciale di cui "all'allegato 5" dell'Accordo di Programma, così come definiti dall'articolo 54 del codice della strada;

- diesel euro 3 dotati di filtri antiparticolato al momento dell'immatricolazione del veicolo, dei quali risulti annotazione sulla carta di circolazione ovvero da apposita autocertificazione rilasciata dal concessionario che ha venduto il veicolo;

- diesel che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistema di riduzione della massa di particolato (FAP) con marchio di omologazione e inquadrabili ai fini dell'inquinamento da massa di particolato almeno euro 4, ai sensi dei DM n. 39/08 e n. 42/08 ed eventuali successive loro modifiche;

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- i provvedimenti non si applicano, inoltre, ai ciclomotori motocicli omologati Euro 2-Euro 3, ai veicoli diesel di tipo M2, M3, N1, N2 o N3 omologati euro 3 ovvero che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistema di riduzione della massa di particolato (FAP) con marchio di omologazione e inquadrabili, ai fini dell'inquinamento da massa di particolato, quali euro 3 o categoria superiore, ai sensi dei DM n. 39/08 e n. 42/08 ed eventuali successive loro modifiche.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -