Ravenna, giovedì blocco del traffico

Ravenna, giovedì blocco del traffico

Ravenna, giovedì blocco del traffico

RAVENNA - Il 3 marzo ci sarà l'ottavo giovedì di blocco del traffico.Da quest'anno per chi non rispetta il blocco del traffico del giovedì sono previsti dal nuovo Codice della strada, e recepiti dall'ordinanza antismog, un aumento dell'importo della sanzione da 78 a 155 euro e, in caso di reiterazione della violazione nel biennio, la sospensione della patente di guida da 15 a 30 giorni. Il Comune ha disposto la gratuità dei servizi di trasporto pubblico.

 

Le linee interessate, tutti i giovedì di blocco, fino al 31 marzo, sono quelle di concessione del Comune: urbane e del litorale di Ravenna (MetroBus Rosso, MetroBus Giallo, 1, 2, 3, 4-44, 5, Porto S. Vitale / Ravenna, Via Staggi / Ravenna, 70, 75, 80, 90, Lido di Dante/Ravenna, ProntoBus S. Michele/Ravenna); del forese di Ravenna (145 S. Antonio / Via Canalazzo / Ravenna, 150 Ravenna / S.Michele / Piangipane / Santerno, 156 Villanova / S.Marco / Ravenna: corsa ATM in partenza da Villanova alle ore 7.11 e corse CoerBus in partenza da Villanova alle ore 8.58 - 13.48 - 17.18; corsa ATM in partenza da Piazza Caduti alle ore 6.45 e corse CoerBus in partenza da Ravenna per Villanova / S. Marco alle ore 8.40 - 17.00 e per S. Marco alle ore 13.15 - 14.15).

 

Il blocco del giovedì, nell'ambito dell'accordo regionale sulla qualità dell'aria, si aggiunge a misure in vigore dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 che prevedono il divieto di transito per i veicoli a benzina pre euro e diesel pre euro 2 e pre euro 3 qualora sprovvisti di filtro antiparticolato; non possono inoltre circolare motocicli e ciclomotori a due tempi pre euro (anche se provvisti di bollino blu). Tutti i provvedimenti sono in vigore fino al 31 marzo.

 

Si ricorda che le strade perimetrali all'area interessata dai provvedimenti, ed escluse dagli stessi, sono: Via Faentina (tratto Via G. Fuschini - Rotonda Spagna), Rotonda Spagna, Viale S. Allende, Rotonda Andorra, Viale G. Saragat, Rotonda Portogallo, Rotonda Olanda, Via Fiume Montone Abbandonato (tratto Rotonda Olanda - Piazza della Resistenza), Piazza della Resistenza, Circonvallazione Fiume Montone Abbandonato (tratto Circonvallazione al Molino - Via Belfiore), Piazza N. Vacchi, Via A. Missiroli, Viale S. Pertini, Rotonda Lussemburgo, Viale V. Randi (tratto SS. 16 Adriatica - Via A. Missiroli), Via Cassino (tratto Viale V. Randi - Via Sighinolfi), Via Sighinolfi, Via M. Pascoli, Viale E. Berlinguer, Rotonda Irlanda, Viale A. Gramsci (compresa la rotonda situata all'intersezione con Via Bassano del Grappa e Via Tanaro), Viale Po, Rotonda Grecia, Via Romea (tratto Rotonda Grecia - Rotonda Gran Bretagna), Viale Europa, Via Don C. Sala (nel tratto compreso fra Viale Europa e Via Foglia), Rotonda Germania, Rotonda Francia, Via Destra Canale Molinetto (tratto ingresso al parcheggio del Pala de André - SS. 67 Tosco-Romagnola), Rotonda Finlandia, Via Trieste (tratto ingresso al parcheggio del Pala de André - Rotonda Danimarca), Rotonda Danimarca, Via A. Monti, Via d'Alaggio, Rotonda Belgio, Via delle Industrie (tratto Via Romea Nord - Rotonda Belgio), Via Romea Nord, Rotonda Montecatini, Viale E. Mattei, Rotonda Svezia, Via Fosso Dimiglio, Via S. Alberto (tratto Linea ferroviaria Ravenna-Ferrara - Via Fosso Dimiglio), Via Naviglio, Via Rotta (tratto Linea ferroviaria Ravenna-Ferrara - Via Naviglio), Via Canalazzo (Linea ferroviaria Ravenna- Bologna - Via Naviglio), Nuova Rotonda (all'intersezione fra Via Naviglio, Via S. Cavina e Via G. Fuschini) e Via G. Fuschini).

 

Si ricorda altresì che da tutte le limitazioni sono esclusi gli autoveicoli:

- elettrici e ibridi; benzina e diesel conformi alle direttive Euro 4 ed Euro 5; a gas metano o GPL; con almeno 3 persone a bordo (car pooling) se omologati a 4 o più posti; e con almeno 2 persone se omologati a 2 posti; condivisi (car sharing); per trasporti specifici e per uso speciale di cui "all'allegato 5" dell'Accordo di Programma, così come definiti dall'articolo 54 del codice della strada;

- diesel euro 3 dotati di filtri antiparticolato al momento dell'immatricolazione del veicolo, dei quali risulti annotazione sulla carta di circolazione ovvero da apposita autocertificazione rilasciata dal concessionario che ha venduto il veicolo;

- diesel che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistema di riduzione della massa di particolato (FAP) con marchio di omologazione e inquadrabili ai fini dell'inquinamento da massa di particolato almeno euro 4, ai sensi dei DM n. 39/08 e n. 42/08 ed eventuali successive loro modifiche;

- i provvedimenti non si applicano, inoltre, ai ciclomotori motocicli omologati Euro 2-Euro 3, ai veicoli diesel di tipo M2, M3, N1, N2 o N3 omologati euro 3 ovvero che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistema di riduzione della massa di particolato (FAP) con marchio di omologazione e inquadrabili, ai fini dell'inquinamento da massa di particolato, quali euro 3 o categoria superiore, ai sensi dei DM n. 39/08 e n. 42/08 ed eventuali successive loro modifiche.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -