Ravenna, giovedì omaggio alla lapide che ricorda gli ebrei diretti ad Auschwitz transitati dalla stazione

Ravenna, giovedì omaggio alla lapide che ricorda gli ebrei diretti ad Auschwitz transitati dalla stazione

Ravenna - Giovedì, anniversario dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, avvenuto appunto il 27 gennaio 1945, è il Giorno della Memoria, nel quale si ricordano, come si legge nell'articolo 1 della legge che lo ha istituito nel 2000, "la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati".

 

Alle 10 Saranno presenti il sindaco Fabrizio Matteucci e il presidente del consiglio comunale Valter Fabbri. nell'atrio della stazione ferroviaria è in programma la cerimonia pubblica di omaggio alla lapide in memoria degli ebrei transitati per la stazione di Ravenna con destinazione Auschwitz. Alle 18 nella sala multimediale della Banca Popolare di Ravenna, via Guerrini 14, la Fondazione RavennAntica e gli Amici di RavennAntica presentano Destinatario sconosciuto. Un viaggio alle radici dell'odio: Germania 1932, romanzo di Kressmann Taylor (letture di Paola Rossi Balella e Gianni Morelli).

 

Inoltre, come già annunciato, mercoledì, per la Consulta dei ragazzi e delle ragazze e per le scuole, la Fondazione Ravenna Manifestazioni, in collaborazione con l'Istituzione Istruzione e Infanzia, ha organizzato al teatro Alighieri due rappresentazioni, alle 10 e alle 11.30, dello spettacolo "Brundibàr", opera con musica di Hans Krasa, regia di Alessio Pizzech. L'opera riveste un particolare significato poiché venne rappresentata per la prima volta il 23 giugno 1943 dai ragazzi ebrei deportati a Terezin in occasione della visita della Croce Rossa Internazionale e replicata 55 volte.

 

Le iniziative di celebrazione del Giorno della Memoria, rivolte in particolare agli studenti, sono cominciate l'11 gennaio e proseguiranno fino al 28 febbraio. Gli alunni di terza media di tutto il territorio comunale stanno assistendo in questi giorni alla lettura scenica "Anne Frank", curata dall'associazione Asja Lacis, e alla proiezione del video "La breve vita di Anne Frank", prodotto dal museo La Casa di Anne Frank di Amsterdam.

 

Giovedì alle 10.30 al teatro Socjale di Piangipane sarà proiettato il film "Jona che visse nella balena"; sabato alle 10.30 nella sala polivalente della circoscrizione di Sant'Alberto ci sarà "Maus, ovvero la Shoah come tragedia ‘animalizzata'", incontro laboratoriale per le terze classi della scuola media Viali per comprendere attraverso il fumetto un tema difficile come la memoria della Shoah.

 

Dall'8 al 28 febbraio alla scuola media Don Minzoni la Circoscrizione Prima, in collaborazione con l'Istituto statale comprensivo San Biagio e con l'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Ravenna, presenterà la mostra "Anne Frank, una storia attuale". La mostra è stata realizzata dalla Fondazione Anne Frank House di Amsterdam. L'associazione Pro Forma Memoria promuove e distribuisce questa mostra in convenzione con l'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna.

 

Il 3 febbraio alle 10 alla scuola elementare Filippo Mordani si svolgerà invece la cerimonia di premiazione delle classi che hanno partecipato al settimo concorso in memoria di Roberto Bachi "Un compagno di scuola, Roberto Bachi, Auschwitz, matricola n. 16797", organizzato dal Secondo Circolo Filippo Mordani con la collaborazione del Comune, Istituzione Istruzione e Infanzia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -