RAVENNA - Giro di vite contro i 'falsari' dei passi carrabili

RAVENNA - Giro di vite contro i 'falsari' dei passi carrabili

RAVENNA - Si fa dura la vita per i ‘falsari’ dei passi carrabili, non autorizzati o non conformi al codice della strada. I dati sugli accertamenti effettuati nella provincia di Ravenna della Polizia Municipale rilevano un totale di 655 cartelli irregolari, di cui ben 436 nella circoscrizione del Mare. Alcuni cartelli sono stati rimossi immediatamente, altri dopo l’avviso scritto. La violazione, prevista dal codice della Strada, prevede una sanzione pecuniaria di 71 euro.


I primi dati sugli accertamenti rilevano che in alcune località della circoscrizione del Mare: Marina di Ravenna, Marina Romea, Casalborsetti, Porto Corsini, Punta Marina Terme, Lido Dante le violazioni rilevate sono 436. I cartelli irregolari rimossi immediatamente 247, i cartelli irregolari rimossi dopo l'avviso scritto 175, quelli ancora presenti 14.


Nel forese a San Pietro in Vincoli, Castiglione e a Lido di Classe e di Savio, Piangipane, Roncalceci, Mezzano, S.Alberto, sono stati rimossi 2 cartelli ed elevate le relative sanzioni.


In città nella Prima circoscrizione i passi carrabili controllati sono stati 449, di questi 96 sono risultati irregolari e 96 sono stati rimossi immediatamente. I controlli, vista l’estensione della circoscrizione sono in via di conclusione con alcune traverse di via Maggiore e via Zalamella.


Nella Seconda circoscrizione si contano 642 passi carrabili controllati, 72 irregolari, immediatamente rimossi.


Nella Terza infine ammontano a 342 i passi carrabili controllati, 49 irregolari, immediatamente rimossi.


Nel corso dell’attività di verifica, la Polizia municipale ha provveduto a inviare a 27 amministratori condominiali una lettera informativa circa l’apposizione irregolare di cartelli stradali indicanti il divieto di sosta davanti ai passi carrabili.


La violazione, prevista dal Codice della Strada, prevede una sanzione pecuniaria di 71 euro più le spese postali, che in caso di accertamento della violazione dell’installazione di un cartello non conforme al vigente codice della strada in un condominio verrà indirizzata all’amministratore quale responsabile del condominio.


“Un plauso al lavoro fatto dalla Polizia municipale – commenta l’assessore Andrea Corsini - invitiamo i cittadini a segnalare casi di irregolarità, vista l’estensione del territorio comunale. I risultati ottenuti sono stati possibile grazie anche alla collaborazione degli amministratori di condomino. C’eravamo impegnati a fare controlli capillari e continueremo a farlo”.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -