Ravenna, gli Auguri amari del movimento 5 stelle

Ravenna, gli Auguri amari del movimento 5 stelle

RAVENNA - "Anche il 2010 volge al termine. Un altro anno nel quale la politica e il Governo di questo paese hanno saputo fare tutto quanto il possibile..per se stessi. Ma anche a Ravenna non possiamo lamentarci. Maggioranza e opposizione, come sempre, hanno saputo lavorare con affiatamento per offrirci il meglio e allora come Movimento 5 Stelle vogliamo ringraziarli tutti per tutto ciò che hanno saputo fare".

 

Sono auguri amari: " Auguri a chi non sapeva del buco del Consorzio per i Servizi Sociali perché non ha mai ricevuto una lettera mai spedita. Auguri a chi vuole riempire quel buco coi soldi dei cittadini e con il lavoro dei dipendenti delle cooperative sociali. Auguri a chi in nome del mercato e del liberismo privatizza tutti i servizi essenziali compresa sanità e trasporti, a chi lascia che gli acquedotti comunali siano venduti ai privati fingendosi a favore dell'acqua pubblica e a chi in Comune si è già venduto le reti del gas".

 

"Auguri a chi continua a spacciare per sviluppo le colate di cemento e asfalto, i veleni delle ciminiere, il consumismo, la produzione di rifiuti e il loro incenerimento. Auguri a chi pensa di pianificare la riqualificazione della Darsena senza interpellare la cittadinanza, al fine di sfamare gli appetiti degli amici, di destra e di sinistra. Auguri a chi, per gli stessi motivi e con le stesse modalità, ha sfigurato Marina di Ravenna e Casalborsetti con due opere fallimentari come Marinara e Porto Reno. Auguri a chi, sempre per gli stessi motivi, ha lasciato abbattere la fornace Hoffmann, un reperto di archeologia industriale indicato come edificio da tutelare e a chi ora autorizza la distruzione di un manufatto (l'Ex-Sir), costruito sulla base dei modelli di Pier Luigi Nervi, al quale è dedicato il Liceo Artistico di Ravenna"

 

"Auguri a chi affossa le economie locali, la piccola distribuzione e il Centro Storico, consegnando il Mercato Coperto alle grandi catene di distribuzione e rovinandone per sempre la storica e pregevole struttura architettonica. Auguri a chi lascia coprire di pannelli fotovoltaici centinaia di ettari di terreni agricoli anziché favorirne il montaggio sui tetti degli edifici lasciando le campagne in mano alle Società per Azioni anziché ai contadini. Auguri a chi vuole smembrare il Parco Regionale del Delta del Po. Auguri a chi vuole fare della scuola pubblica una palestra militare anziché una palestra per la mente in cui formare le coscienze delle future generazioni"

 

"Auguri a chi propone arresti preventivi per gli studenti che vogliono manifestare democraticamente. Auguri a chi si dice indipendente dai poteri forti e a chi si dichiara laico salvo poi invitare cariche ecclesiastiche a cerimonie pubbliche o a cene di partito e a chi elargisce soldi alle scuole private quando le scuole pubbliche cadono a pezzi"

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -