Ravenna, gli esercenti: "Ordinanza anti-alcol inapplicabile"

Ravenna, gli esercenti: "Ordinanza anti-alcol inapplicabile"

Ravenna, gli esercenti: "Ordinanza anti-alcol inapplicabile"

RAVENNA - Esercenti contrariati dalla nuova ordinanza anti-alcol del sindaco Fabrizio Matteucci. Per la categoria degli esercenti dei locali pubblici, infatti, la regola è semplicemente inapplicabile nei momenti di maggior affollamento dei locali, quando sarebbe cioé necessario chiedere la carta di identità per verificare che chi richiede gli alcolici hanno un'età superiore ai 16 anni, come richiede l'ordinanza. E i commercianti sono spaventati dalle possibili multe.

 

Gianluca Gasperoni, presidente di Confesercenti ravennate è scettico e contesta la "bulimia da ordinanze" dei sindaci. "Le intenzioni sono lodevoli, ma vietare ad un giovane può avere l'effetto contrario, meglio invece responsabilizzarli e trattarli come soggetti pensanti, è più difficile, ma funziona meglio", spiega in una dichiarazione resa al Resto del Carlino.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -