Ravenna, gli operatori turistici di Marina fanno la catena umana in spiaggia

Ravenna, gli operatori turistici di Marina fanno la catena umana in spiaggia

Ravenna, gli operatori turistici di Marina fanno la catena umana in spiaggia

RAVENNA - Sabato gli imprenditori del "Gruppo imprenditori di Marina di Ravenna e Punta Marina Terme" e quelli aderenti a Servimpresa scenderanno sulla spiaggia del litorale per un'iniziativa relativa alla polemica sullo sballo. "Viene da chiedersi - commenta Luca Silvestrone, Direttore Generale di Servimpresa Ravenna - come mai, il Sindaco, ha emesso un'ordinanza che prevede una serie di limitazioni incredibili che, però, non riguardano l'uso dell'alcol".

 

E ancora: "L'alcol continua a circolare a fiumi anche nei locali che hanno attaccato questa iniziativa, alcuni servendolo anche in vetro. E la droga? Nessuno ne parla più? Il fenomeno è scomparso? Ma ci rendiamo conto che non si può più fare neppure una festa di compleanno, di matrimonio o una festa per anziani perché, chi fa gli auguri, è considerato vocalist, però si possono tranquillamente bere alcolici in spiaggia o per strada, senza incorrere in sanzioni?".

 

La protesta è contro il giro di vite imposto dal Comune. "Noi scendiamo in spiaggia non contro qualcosa o qualcuno, ma a favore della libertà d'impresa, di un'impresa sana e responsabile, che non mira assolutamente a vedere giovani drogati o alcolizzati, ma che vede il nostro litorale tornare ad essere festoso e felice. La manifestazione è aperta a tutti: partiti politici, associazioni, (stranamente in silenzio, neppure una riga per commentare una manifestazione che vede protagonisti molti loro iscritti)".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -