Ravenna, Hera modifica la raccolta differenziata nelle scuole

Ravenna, Hera modifica la raccolta differenziata nelle scuole

RAVENNA - Hera evolve il servizio di raccolta differenziata nelle scuole. Il nuovo progetto del Comune di Ravenna in collaborazione con Hera è studiato per sensibilizzare sempre di più alla raccolta differenziata. Ai tradizionali servizi si uniscono premi e incentivi economici per le scuole

Hera conferma che proseguirà nella raccolta della carta continuando a mettere a disposizione, come fatto fino ad ora, appositi contenitori presso gli edifici ed un servizio di raccolta tramite ecopunti limitrofi alle scuole (pochi metri) oppure, in assenza di ecopunti, attraverso il ritiro presso l'istituto a frequenze definite.

 

Accanto a questo servizio, è stato sviluppato un nuovo progetto nell'ottica di aumentare la quantità di rifiuti raccolti in modo differenziato e poi avviati a recupero e di promuovere l'abitudine a frequentare la stazione ecologica. Il progetto è dedicato in particolare a quanto prodotto dalle famiglie degli alunni. Negli anni scorsi, solo per la raccolta della carta, i singoli studenti si presentavano a scuola con la carta prodotta in famiglia. La carta veniva ritirata, a cadenze determinate, presso gli istituti da personale incaricato da Hera.

 

La novità di quest'anno è la consegna da parte delle famiglie direttamente alle stazioni ecologiche. Inoltre, altra novità, alla carta si affianca anche il recupero di vetro, plastica e alluminio, sempre prodotti in ambito domestico. Per questo ogni scuola avrà in dotazione una tessera con un codice identificativo a barre, tessera che sarà duplicata per gli alunni. Ogni studente, quindi, potrà recarsi con la propria famiglia alla stazione ecologica e, conferendo carta, vetro, plastica e alluminio, con una "strisciata" potrà contribuire ad accumulare un bonus per la propria scuola. Ad ogni istituto, in collaborazione con il Comune e l'Ato, possono essere infatti riconosciuti 15 centesimi per ogni kg di materiale conferito: l'istituto potrà poi riscuotere il bonus in due tranche annuali.

 

E' a discrezione di ogni famiglia comunque decidere se registrare lo sconto sulla propria bolletta o sulla tessera della scuola. Oltre a ciò, lo scontrino rilasciato agli studenti per documentare l'avvenuto conferimento, sarà comunque (sia che il contributo vada alla famiglia o alla scuola) conteggiato per il progetto "Scuola riciclona", che premia con risme di carta e altro, le scuole che a Ravenna si distinguono per la raccolta differenziata.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -