RAVENNA - I tassisti di Ravenna e Cervia aderiscono allo sciopero nazionale del settore

RAVENNA - I tassisti di Ravenna e Cervia aderiscono allo sciopero nazionale del settore

RAVENNA - I Tassisti di Ravenna e Cervia aderiscono al fermo nazionale dei servizi taxi indetto per il 31 maggio prossimo: CNA FITA e Confartigianato di Ravenna concordano con il merito della protesta. Le norme contenute all’art 7 del disegno di legge 2272 “misure in materia di trasporto innovativo” rischiano di creare confusione e mettere in difficoltà la categoria. Tutto ciò senza affrontare il problema della mobilità urbana nell’ambito più complessivo, comprendendo l’uso delle infrastrutture, il trasporto rapido di massa, il trasporto pubblico locale e la gestione dei flussi di traffico.


Per questo tutte le Organizzazioni nazionali di rappresentanza dei Taxi esprimono il loro totale dissenso e insoddisfazione per i contenuti del testo degli articoli 5 e 7 del Disegno di legge 2272 approvati dalla X Commissione della Camera.

Le Associazioni hanno unitariamente richiesto di abrogare gli attuali testi degli articoli 5 e 7 del DDL 2272 ed eventualmente di riformulare i medesimi, previa concertazione con la categoria ed hanno richiesto un incontro urgente con il Governo e i Gruppi Parlamentari di Camera e Senato.

CNA e Confartigianato precisano come la protesta sia rivolta contro dei provvedimenti normativi di carattere nazionale e non ha nessuna valenza locale. Le due Associazioni ci tengono a sottolineare come i rapporti con le Amministrazioni locali siano improntati alla massima collaborazione in un’ottica di concertazione e di sempre maggiore ottimizzazione dei servizi nei confronti dell’utenza.


Il problema del servizio taxi è evidente nelle grandi aree metropolitane mentre nelle nostre realtà locali si può tranquillamente affermare che vi è equilibrio fra domanda e offerta e che, per ora, il servizio è in grado di garantire buoni standard qualitativi. La stretta collaborazione con le Amministrazioni locali sta permettendo di definire anche forme innovative per migliorare e rispondere sempre più puntualmente alle esigenze della clientela.

Il fermo verrà realizzato con le seguenti modalità:

Ravenna dalle 10,30 alle 15,30;

Cervia dalle 8 alle 22.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tassisti si scusano per il disagio che verrà arrecato alla clientela e assicurano che verranno garantiti i servizi pubblici essenziali con particolare riguardo alle garanzie relative al trasporto sociale per anziani, portatori di handicap o malati. Nel contempo CNA e Confartigianato, unitamente a tutte le altre organizzazioni nazionali, forti della loro unitarietà, auspicano che Governo e forze politiche comprendano finalmente la necessità di aprire un serio confronto con la categoria, accogliendo le richieste in tal senso avanzate dalla stessa, unitamente ad altre problematiche di settore.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -