Ravenna, il carcere scoppia. Matteucci: "Carenza di organico e sovraffollamento, un mix terribile"

Ravenna, il carcere scoppia. Matteucci: "Carenza di organico e sovraffollamento, un mix terribile"

Ravenna, il carcere scoppia. Matteucci: "Carenza di organico e sovraffollamento, un mix terribile"

RAVENNA - "Condivido in pieno - afferma il sindaco Fabrizio Matteucci -  la  forte preoccupazione espressa dalla segretaria generale della Funzione Pubblica della Cgil, Deborah Bruschi,  in merito  alla mancata assegnazione di agenti per rinforzare l'organico della polizia penitenziaria della Casa circondariale di Ravenna neppure per il periodo estivo". Matteucci, dopo la visita del 30 giugno, aveva denunciato il sovraffollamento della struttura: 54 agenti per una popolazione di 150 detenuti.

 

"Sovraffollamento  e carenza d'organico  sono un mix terribile, soprattutto d'estate.  Il carcere ravennate è come   una polveriera che rischia di esplodere da un momento all'altro.  Non so,  come dice  Deborah Bruschi, quanto abbia pesato nella decisione di non inviare i rinforzi, la necessità di lavori urgenti per rendere agibili le camerate per ospitare gli agenti. Resta il fatto che, quella  di Ravenna, è una delle poche strutture ignorate a livello regionale. E questo non ha alcun senso: la direttrice, gli agenti e le volontarie stanno facendo uno sforzo enorme per gestire una situazione davvero drammatica. Chiederò immediatamente un incontro al Provveditorato regionale per capire il motivo di questa decisione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -