Ravenna, il Comune approva il bilancio. Il sindaco: "Pesanti tagli della finanziaria"

Ravenna, il Comune approva il bilancio. Il sindaco: "Pesanti tagli della finanziaria"

Ravenna, il Comune approva il bilancio. Il sindaco: "Pesanti tagli della finanziaria"

Nella seduta di lunedì sera il Consiglio comunale ha approvato il bilancio di previsione 2011 e la delibera di definizione della percentuale di copertura dei costi complessivi dei servizi a domanda individuale per l'esercizio 2011.  I due provvedimenti hanno ottenuto  il voto favorevole dei gruppi Ulivo - Pd, Sel, Pri, Misto e quello contrario dei gruppi Pdl, Fli, Lista per Ravenna, Gianfranco Spadoni per Ravenna. Il dibattito sul bilancio era iniziato nella seduta di giovedì scorso

 

La seduta di lunedì sera si è aperta con la replica dell'assessore Alberto Cassani:

"Il bilancio 2011 è fortemente segnato dai tagli del governo - ha detto -. Qualcuno ha detto che sono necessari; altri li hanno addirittura definiti meritori. Mi pare che dietro a tali affermazioni non ci sia altro che una posizione ideologica tale per cui la spesa pubblica è sempre troppo alta perché copre esigenze sempre e comunque superflue".

 

Così il sindaco Fabrizio Matteucci: "Il  Bilancio 2011 è  segnato dai pesanti tagli della Finanziaria  ( meno 4,6 milioni dallo Stato) - ha detto -. E' un bilancio da "tempi duri". Il Governo fa pagare la manovra agli Enti Locali in modo nettamente sproporzionato rispetto al loro peso effettivo sulla composizione del deficit e del debito pubblico nazionale. Il combinato disposto dei tagli governativi e dei vincoli del Patto di Stabilità, che fissa come nostro obiettivo un attivo di 10 milioni nel 2011, ci costringe ad  una forte riduzione della spesa e mette a rischio il nostro impegno sugli investimenti". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -