Ravenna, il M5S contro la Lega Nord: "Esiste già un ente per salvare le valli"

Ravenna, il M5S contro la Lega Nord: "Esiste già un ente per salvare le valli"

RAVENNA - "Qualche giorno fa abbiamo letto con stupore  che i neo-eletti della Lega Nord al Consiglio Comunale proponevano la creazione di "un ente per salvare le valli" e che Paolo Guerra sosteneva di aver "personalmente seguito il problema della pialassa Baiona, della Foce del Bevano e delle situazioni di incuria in cui versano ampie aree pinetali del Ravennate". Ora, visto l'interesse che pare abbia colpito la Lega verso la tutela dell'ambiente, vogliamo fornire un contributo anche noi e segnalare una notizia che forse è sfuggita: l'Ente per la tutela e per la promozione delle zone citate c'è già": lo dice in una nota il Movimento 5 Stelle.

 

"Il Parco Regionale del Delta del Po - Emilia Romagna è stato istituito nel 1988 con apposita legge regionale. Dal 1996 il Parco ha a disposizione uno strumento operativo e gestionale: il "Consorzio per la gestione del Parco regionale Delta del Po", appunto, costituito dalle due Province (Ferrara e Ravenna con un parametro territoriale e di contributo del 20% ciascuna) e dai nove Comuni il cui territorio ricade in parte o totalmente all'interno del Parco (Comacchio 20%, Argenta 6%, Ostellato 1%, Goro 3%, Mesola 5%, Codigoro 4%, Ravenna 18%, Alfonsine 1%, Cervia 2%). Ora, a nostro avviso, il punto non è costituire un altro Ente, ma fare in modo che gli organi competenti già creati e pagati coi soldi pubblici (e quindi i nostri), possano lavorare e si impegnino per raggiungere lo scopo per il quale sono stati costituiti.  Un bel passo in avanti sarebbe quello di rinunciare al vecchio vizio italiano di affidare ruoli e poltrone ai politici e agli amici degli amici, lasciando invece lavorare i veri competenti del settore... iniziamo di qui?", dice il Movimento 5 Stelle Ravenna.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -