Ravenna, il PdL: "Attrezzare la Bassona per i nudisti"

Ravenna, il PdL: "Attrezzare la Bassona per i nudisti"

Ravenna, il PdL: "Attrezzare la Bassona per i nudisti"

RAVENNA - Lido di Dante non e' attrezzata per ricevere i nudisti? Perche' allora, invece di minacciare multe per i frequentatori ostili al bikini, come fa il sindaco, non installare quei servizi che la metterebbero in linea con la normativa regionale? La proposta viene da Maurizio Bucci, consigliere comunale del Pdl a Ravenna: "Chi pratica il naturismo non puo' in alcun modo essere assimilato a chi compie atti che in qualche modo possano offendere il comune senso del pudore".

 

Dunque e' "doveroso" trovare soluzioni per rendere questo modo di stare in riva al mare "un'eccellenza di qualita'", invece di lasciarla "all'incuria e al degrado attuale". Tanto piu', continua Bucci, che Lido di Dante e' nota nell'ambiente ben oltre i confini nazionali.

 

Oltre alla segnaletica che avverta i turisti che li' c'e' un'area riservata ai nudisti, Bucci suggerisce al Comune di chiedere ai proprietari degli immobili alle spalle della spiaggia, "che al momento non hanno un uso specifico", di cederli per creare bagni e cabine.

 

Tutte idee gia' a suo tempo esaminate dalla Giunta, stronca pero' subito Fabrizio Matteucci: "E' una proposta senza ne' capo ne' coda- replica il primo cittadino- il nudismo li' non si puo' nemmeno prendere in considerazione, anche perche' la spiaggia e' troppo distante".

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di lidodante
    lidodante

    Finalmente un intervento sensato ed equilibrato, grazie a Maurizio Bucci. Abito a Lido di Dante e fruisco della bella spiaggia naturista con serenità e non sento comunque il bisogno di infrastrutture e servizi. Del resto in Italia ci sono tante spiagge libere, non mi pare siano molte quelle con servizi!Unica pecca la pulizia, anche se vedo che i fruitori della spiaggia sono sempre piùsensibili al problema e se ne fanno carico.

  • Avatar anonimo di claudiocesena
    claudiocesena

    IERI HO FATTO UN COMMENTO SULLA PROSTITUZIONE TRANS A LIDO DI CLASSE VORREI SAPERE CHE FINE HA FATTO A MENO CHE NON CI SIANO COMMENTI DI SERIE A O SERIE B CHE VENGONO TENUTI IN CONSIDERAZIONE IN MODO DIVERSO GRAZIE

  • Avatar anonimo di MB
    MB

    Con la premessa che vivo al Lido di Dante, mi sembra che le problematiche principali della località non siano l'ististuzione di una riserva naturista o meno, quanto garantire la sicurezza a chi, naturista o no, voglia godere della bellezza dell'arenile naturale. I "soggetti" che frequentano indisturbati di giorno la pineta e la spiaggia e di notte strade e parcheggi non sono certo naturisti e, prima di tutto, debbono essere allontanati in via definitiva da questa località per renderla poi appetibile in termini di crescita turistica. La forza pubblica fa quello che può. Chi ci vive, come me, non ha la possibilità di fare una passeggiata senza essere infastidita da macchine che seguono a passo d'uomo o dal continuo transito notturno.O, sulla spiaggia, dai suddetti soggetti. Caro Sindaco di Ravenna, prima di promuovere è necessario ripulire.

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Idee chiare, eh? A parte che la Bassona e Lido di Dante sono due localita' ben distinte, dove li avrebbe visti Bucci gli immobili inutilizzati presso la zona dove sono i nudisti? Dal canto mio sono favorevole all'istituzione di una riserva naturista da quelle parti, al contrario di quanto sostiene il Sindaco, ma le richieste vanno fatte con criterio e cognizione di causa.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -