Ravenna: il sindaco Matteucci incontra i Lions: ''impegno per solidarietà e coesione sociale''

Ravenna: il sindaco Matteucci incontra i Lions: ''impegno per solidarietà e coesione sociale''

Ravenna: il sindaco Matteucci incontra i Lions: ''impegno per solidarietà e coesione sociale''

RAVENNA - Si  è svolto nei giorni scorsi un incontro in municipio tra il Sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci, i  presidenti e segretari  dei  quattro Clubs Lions della città coordinati dal delegato di zona Tommaso Mancini, nel corso del quale i Lions hanno presentato la loro organizzazione e l'attività dei clubs a Ravenna. Massimo risalto è stato dato al  congresso nazionale Lions che si è svolto con pieno successo  a Ravenna nel maggio scorso e ha rappresentato un forte riconoscimento per la nostra città d' arte ma anche per quello che i Lions rappresentano nella nostra realtà.

 

Tommaso Mancini ha illustrato  poi l' attività dei Lions  che si concentra sulle tematiche della solidarietà sociale  finalizzata  a  dare un contributo a chi più ha bisogno  per  concorrere a determinare  pari opportunità per tutti, in collaborazione con le istituzioni democratiche  del territorio, ma anche sul sostegno  alla cultura,  e per la tutela e valorizzazione dell' ambiente.

 

"I Lions - ha spiegato Mancini - sono impegnati ogni anno  su importanti attività di servizio nazionali e internazionali, dall' azione contro la fame nel mondo all'impegno per prevenire  la cecità o le malattie dei bambini, fino al recente fortissimo impegno per far fronte all' emergenza e favorire la ricostruzione dopo il terremoto in provincia dell' Aquila e in Abruzzo. Il distretto ravennate  è oggi  fortemente impegnato per la realizzazione di un centro sociale polivalente a Cervia che sarà al servizio di diverse situazioni di disagio sociale di livello provinciale. Ma soprattutto i Lions di Ravenna, grazie all' attività dei propri soci e delle loro famiglie,  mettono a disposizione circa 100 mila euro ogni anno per far fronte a bisogni reali delle fasce più deboli della popolazione contribuendo, in un' ottica  di sussidiarietà, a rafforzare la solidarietà concreta e la coesione sociale della comunità ravennate". Infine Tommaso Mancini ha proposto al Sindaco di dedicare, quale segnale di attenzione, uno spazio pubblico della città alla figura di Melvin Jones fondatore dei Lions.

 

Sono poi intervenuti i presidenti e i segretari dei quattro Clubs che hanno ricordato le attività di servizio più significative degli ultimi anni:  le frequenti  donazioni di cani guida per persone non vedenti del territorio,  la donazione da parte dei quattro clubs alla fondazione "Dopo di Noi" di pannelli solari per la struttura sociale  di Torri di Mezzano,  le borse di studio donate a studenti delle scuole superiori e dell'università,  l' aiuto al reparto pediatrico dell'ospedale e a numerosi asili, case protette,  case famiglia, mense per indigenti, la realizzazione del percorso per non vedenti a Marina di Ravenna denominato "la pineta a occhi chiusi" , il sostegno alla missione di Padre Morini in Perù per il riscatto e l' emancipazione delle popolazioni più povere, la raccolta di fondi per consentire interventi sanitari di alta specializzazione specie per i bambini.

 

Quest'anno sociale 2009-2010 vede i quattro club fortemente impegnati su molti fronti ma  soprattutto per contrastare la povertà e il disagio sociale accentuati, anche sul nostro territorio, a causa della crisi economica che ha colpito il mondo.  I Lions pur nella loro autonomia sono fortemente interessati a studiare con il Comune e la Provincia iniziative di comune interesse a favore dei nostri cittadini.  

 

Il Sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci ha detto di aver avuto diverse occasioni per apprezzare l' impegno sociale dei Club  Lions di Ravenna. E ha espresso sostegno  e apprezzamento per le loro iniziative che si uniscono e rafforzano le attività che la nostra città esprime sul piano del  volontariato e della solidarietà.

 

Da qui il sincero e vivo apprezzamento dell' Amministrazione comunale nei confronti dei Lions che rappresentano certamente una delle Associazioni di volontariato sociale più attive, organizzate ed efficaci con un' azione costante che, anche con l' aiuto delle istituzioni, va fatta conoscere e apprezzare perché possa rappresentare un esempio concreto da sostenere e allargare. In questo contesto il Sindaco si è detto favorevole ad avviare la procedura prevista dal Comune di Ravenna per dedicare uno spazio della città alla memoria di Melvin Jones, fondatore del Lions Club International.

 

Per questo, il Sindaco, pur nel pieno rispetto dell' autonomia dei Lions Clubs, di è disponibile a valutare  insieme, specie in una fase delicata come questa,  le esigenze  sociali più pressanti e su questa base a  contribuire in varie forme al successo di nuove iniziative solidaristiche a favore della comunità.  

 

Il Lions Club International, nato nel 1917 per iniziativa di Melvin Jones è la più grande organizzazione umanitaria presente nel mondo. I soci sono uomini e donne volontari che offrono il proprio tempo per finalità di alto profilo etico volte a "servire la loro comunità, soddisfare i bisogni umanitari, favorire la pace e promuovere comprensione internazionale".  I Clubs Lions sono presenti in circa 200 paesi per un totale di 1.300.000 soci che hanno come motto "noi serviamo". In Italia il primo Club Lions è sorto nel 1951 e attualmente in Italia  operano 1.300 clubs con circa 50.000 soci.

 

A Ravenna il primo club, il Ravenna Host è stato fondato nel 1955, a cui ha fatto seguito nel 1991 il Ravenna Bisanzio, poi il Ravenna Dante Alighieri nel 1994 e nel 2000 il Ravenna Romagna Padusa. Complessivamente i clubs di Ravenna hanno 270 soci a cui si aggiungono i giovani soci di età inferiore ai 30 anni che dal 1994 operano nel Leo Club di Ravenna

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -